Nuovo decreto del Governo per il Coronavirus, multe da 300 a 4mila euro per chi esce

Questo quanto annunciato pochi minuti fa dal presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, nel presentare l'ultimo di una lunga serie di decreti dall'inizio di questa emergenza

Multe da 300 a 4mila euro per tutti coloro che non rispetteranno i dettami dei decreti governativi che impongono il divieto di spostamento allo scopo di contenere la diffusione del Covid-19 (Coronavirus).
Questo quanto annunciato pochi minuti fa dal presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, nel presentare l'ultimo di una lunga serie di decreti dall'inizio di questa emergenza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Conte ha anche specificato come ogni 15 giorni il Parlamento sarà informato sull'attuazione dei vari decreti del presidente del consiglio e come venga lasciato lo spazio ai presidenti di Regione e delle Province autonome di adottare misure più restrittive qualora lo ritengano. 
Il presidente del Consiglio chiarisce anche che allo stato attuale le restrizioni in vigore fino al prossimo 3 aprile non dureranno fino al 31 luglio come circolato nelle ultime ore ma che quella data era riferita alla dichiarazione di emergenza sanitaria. Inoltre Conte è fiducioso che le restrizioni potranno essere rimosse entro qualche tempo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Google il report sugli spostamenti degli abruzzesi durante il Coronavirus: il 37% si muove ancora per lavoro

  • Coronavirus: morto a Pescara Nicola Marcantonio, proprietario del castello di Cepagatti

  • Lutto per l'Acqua&Sapone di calcio a 5: morto lo storico sponsor Antonello Bianco

  • Coronavirus, morto 58enne pescarese Antonello Bianco: il ricordo del sindaco Masci

  • Paura al Carrefour di Porta Nuova: accoltellato un portiere [FOTO]

  • Partorire al tempo del Coronavirus, ecco l'esperienza della neo mamma Federica Fusco

Torna su
IlPescara è in caricamento