Nuovo accampamento sotto il ponte della ferrovia: la denuncia del consigliere Foschi - FOTO -

Il presidente della commissione sicurezza ha segnalato la presenza di un nuovo accampamento, di fronte a quello segnalato qualche settimana fa, sotto il ponte della ferrovia

Nuovo accampamento e dormitorio sotto il ponte della ferrovia a Pescara. La denuncia arriva ancora una volta dal consigliere comunale della Lega e presidente della commissione sicurezza Foschi, che sottolinea come la persona notata a dormire sotto il ponte si trovi di fronte all'altro accampamento segnalato qualche settimana fa ed oggetto del sopralluogo della stessa commissione.

Foschi evidenzia il fatto che, nonostante l'amministrazione comunale quest'anno forse per la prima volta si sia mossa in tempo garantendo un dormitorio per i senzatetto durante l'inverno, da qualche settimana stanno tornando gli accampamenti in giro per la città:

Appena dieci giorni fa ho convocato la mia commissione sul lungofiume per denunciare l’accampamento segnalato da automobilisti e pedoni sotto la pista ciclabile dove pare una donna senza fissa dimora avrebbe allestito una vera casa con un letto, un angolo dispensa per riparare cibo e vettovaglie, valige forse per custodire i vestiti e le tendine all’ingresso per un minimo di riparo notturno. Da quel giorno la pseudo-casa è ancora al suo posto, sebbene al nostro sopralluogo fosse presente anche la Polizia municipale con il maggiore Silvestris, nulla è stato rimosso, anche se la presunta occupante non sarebbe più stata vista
nei paraggi.

Da oggi la novità: i passanti hanno infatti notato e fotografato un altro senzatetto che ancora alle 11 del mattino dormiva placidamente su un giaciglio di fortuna allestito sotto il ponte sul lato sud del lungofiume nord, di fronte alla prima ‘casa’, accanto alla pista ciclabile. In bella vista c’era un piumone bianco a fungere da materasso, con il senzatetto completamente nascosto sotto una coperta di lana, ciabatte e scarpe accanto.

SCOPERTO NUOVO ACCAMPAMENTO A PESCARA

Foschi chiede di capire se si tratta di persone affette da malattie e disturbi mentali, che dunque andrebbero portati verso un'assistenza medico sanitaria, o utenti che rifiutano il dormitorio, ed in questo caso per quali ragioni o sono sfuggiti alla rete dei controlli attivata a fine ottobre.

A ogni modo chiediamo la messa in moto della macchina comunale per rintracciare i due senzatetto che vivono e dormono sotto il ponte affinchè vengano identificati e avviati in un percorso di assistenza e di recupero sociale, attraverso un’accoglienza degna di una città civile, un dovere che diventa obbligo in questo momento in cui un’emergenza sanitaria nata come una semplice influenza stagionale impone l’adozione di misure straordinarie per il contenimento dell’epidemia e la protezione di tutti i cittadini, a partire dai più fragili privi di una rete familiare

senzatetto ponte ferrovia 2-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esplosione e forte boato al confine fra Pescara e Montesilvano: sul posto i vigili del fuoco

  • "Il caffè è compagnia, così non si può lavorare": bar di Montesilvano preferisce chiudere

  • Uomo ritrovato morto nella sua stanza dal padre anziano, tragedia in viale Bovio

  • Addio a Guido Filippone, Cepagatti piange il suo "Barone"

  • Cerbiatto corre sul lungomare sud di Pescara, il video fa il giro del web

  • La cabina di regia mette l'Abruzzo in zona rossa, c'è l'annuncio di Speranza

Torna su
IlPescara è in caricamento