Politica Pineta Dannunziana

Il consiglio comunale boccia la nuova pista ciclabile fra via della Pineta e via Luisa D'Annunzio: stop ai lavori

Approvato l'ordine del giorno del presidente della commissione mobilità Foschi che impegna giunta e sindaco a bloccare il cantiere nella zona della pineta dannunziana e dell'aurum

Bloccare i lavori per la pista ciclabile fra via della Pineta e via Luisa D'Annunzio, al fine di scongiurare la perdita di 45 posti auto. Approvata dal consiglio comunale la mozione presentata dal presidente della commissione mobilità Foschi riguardante il blocco del cantiere nella zona fra la pineta dannunziana e l'Aurum, contestato dal centrodestra in quanto provocherebbe la perdita dei parcheggi.

La mozione impegna sindaco e giunta ad una sospensione per una revisione del progetto, avviato ed appaltato dall'amministrazione comunale Alessandrini del 2018 come ha spiegato lo stesso Foschi:

Man mano che i lavori sono andati avanti e la pista ciclabile su via Luisa D’Annunzio-via della Pineta ha cominciato a prendere forma, sono iniziati ad aumentare i malumori dei cittadini che vivono o lavorano nel quartiere, e, al fine di verificare quelle voci contrarie all’iniziativa lo scorso 15 novembre con la Commissione abbiamo effettuato un sopralluogo sul cantiere, constatando, di fatto, che i titolari delle attività ubicate nella zona avevano ragione e le loro critiche erano fondate, ovvero il cantiere, di fatto, sta impegnando una grossa porzione della carreggiata stradale per far posto a una pista ciclabile che andrà a cancellare circa 45 posti auto.

PISTA CICLABILE VIA DELLA PINETA, È POLEMICA PER I POSTI AUTO CANCELLATI

Il problema, commenta il consigliere della Lega, non riguarda il primo tratto fra piazza Le Laudi e via Luisa D'Annunzio, dove la pista ciclabile è stata ben accolta dalla cittadinanza in quanto riqualifica il marciapiede danneggiato da anni dalle radici, ma il secondo tratto, fra via Luisa D’Annunzio, Largo Gardone Riviera e via Della Pineta

La pista ciclabile si sposterà sul lato sud della strada, mangiando una parte della carreggiata; all’altezza della casa Cantoniera, lungo via Della Pineta, la pista ciclabile tornerà sul marciapiede su sede promiscua, perché più stretto, e da questo punto, procedendo in direzione Nord, saranno cancellati inevitabilmente 40/45 posti auto utilizzati dalla sosta. Tradotto chi dovrà fermarsi per un acquisto in uno delle attività commerciali della zona, o in farmacia, o andare in palestra o in un bar o pasticceria lungo la strada non avrà più un punto in cui potersi fermare.

Il progetto è presumibilmente sbagliato o comunque è nato male, dunque fermo restando che nessuno è contrario alle piste ciclabili, è però chiaro che i progetti non possono ogni volta danneggiare il tessuto economico del territorio di riferimento, ma piuttosto devono accompagnare e favorire il suo sviluppo

L'obiettivo è sospendere i lavori ed avviare un dialogo ed una riflessione anche con la ditta che sta eseguendo i lavori, per arrivare ad una variante al progetto ed un percorso alternativo per la lista ciclabile che non cancelli i posti auto

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il consiglio comunale boccia la nuova pista ciclabile fra via della Pineta e via Luisa D'Annunzio: stop ai lavori

IlPescara è in caricamento