rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Politica Fontanelle / Via Fontanelle, 8

Nuova Pescara rinviata al 2027, i Lupi del Sud Abruzzo chiedono un incontro con Marsilio

Per i Lupi del Sud Abruzzo, la Nuova Pescara è un'iniziativa che andrebbe "a vantaggio di tutti i cittadini, con meno tasse e più servizi"

I Lupi del Sud Abruzzo, associazione e movimento politico, a nome e per conto del loro portavoce regionale Giustino Bruno (foto), chiedono un incontro urgente con il presidente della Regione Marco Marsilio per avere chiarimenti sui rinvii della fusione tra i comuni di Spoltore, Montesilvano e Pescara al fine di creare la Grande Pescara. In queste ore, infatti, sta facendo molto discutere il possibile slittamento al 2027 del processo di costituzione.

Per i Lupi del Sud Abruzzo, la Nuova Pescara è un'iniziativa che andrebbe "a vantaggio di tutti i cittadini, con meno tasse e più servizi in poche parole. Noi, tra l'altro, vorremmo istituire un altro referendum popolare per annettere anche i comuni di San Giovanni Teatino e Francavilla al Mare se la volontà popolare esprimesse il parere positivo".

Dunque la "parola d'ordine", per i Lupi del Sud Abruzzo, è: "Fare la Grande Pescara, città proiettata nel terzo millennio ed erede di Gabriele D'Annunzio". L'associazione e movimento politico, poi, conclude: "Siamo un movimento federalista con sede nazionale a Napoli e da anni siamo presenti sul territorio, noi amiamo il nostro territorio e vogliamo, con sinergia d'intenti e nel rispetto della legalità e della legge, valorizzarlo per dare più posti di lavoro e migliorare la qualità della vita".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuova Pescara rinviata al 2027, i Lupi del Sud Abruzzo chiedono un incontro con Marsilio

IlPescara è in caricamento