rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
Politica

Nuova Pescara: a Montesilvano e Spoltore non piace la Legge D'Alfonso

I sindaci Maragno e Di Lorito hanno espresso perplessità sul testo del Governatore per l'unione dei comuni di Pescara, Montesilvano e Spoltore. Sospiri: "

Perplessità e dubbi da parte dei sindaci di Montesilvano e Spoltore sulla legge D'Alfonso per la Grande Pescara. Lo ha fatto sapere il capogruppo alla Regione di Forza Italia Sospiri, a seguito dell'audizione in commissione regionale dei primi cittadini delle tre città interessate.

Sospiri ha sottolineato come Maragno e Di Lorito abbiano espresso critiche sul testo, definito confuso e poco attuabile e soprattutto senza vantaggi concreti per la collettività derivanti dalla fusione. Anche Alessandrini, ha riferito Sospiri, ha dovuto allinearsi al pensiero degli altri due colleghi.

"Sicuramente il confronto odierno con i sindaci è stato importante per confermare la bontà delle azioni che Forza Italia metterà in campo a partire da questo momento. Innanzitutto emenderò in maniera concreta e pesante quella legge, iniziando con l’obbligo di prevedere trasferimenti di risorse all’eventuale nuovo comune, quindi cancelleremo le superfetazioni dalfonsiane, Comitato, Osservatorio e Assemblea Costitutiva. Ma soprattutto D’Alfonso dovrà scrivere esplicitamente che gli Organi della Nuova Pescara saranno rinnovati alla scadenza naturale delle attuali amministrazioni, ossia maggio 2019”

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuova Pescara: a Montesilvano e Spoltore non piace la Legge D'Alfonso

IlPescara è in caricamento