rotate-mobile
Politica

Centocinque milioni di euro per la Nuova Pescara: approvato dalla commissione finanze del senato l'emendamento D'Alfonso

L'emendamento è stato approvato all'unanimità. Soddisfazione dai vertici regionali e provinciali del Partito Democratico

La commissione finanze del senato ha approvato all'unanimità l'emendamento presentato dal senatore Luciano D'Alfonso, riguardante lo stanziamento di fondi per la fusione fra i comuni con popolazione complessiva superiore ai 100 mila abitanti, e che dunque interessa da vicino la Nuova Pescara con la fusione di Pescara, Montesilvano e Spoltore. Si tratta di 105 milioni di euro, come spiegano il segretario del Partito Democratico abruzzese Michele Fina e quello del Pd della provincia di Pescara Nicola Maiale,spalmati in (5 milioni per il 2023 e 10 milioni l'anno per i successivi dieci.

Fina e Maiale hanno parlato di un'iniezione di carburante per l'impresa di ridisegnare lo spazio della vita di una larga e importante parte dei cittadino abruzzesi:

"Risorse che dovranno essere messe a valore per dare vita a nuovi flussi di mobilità cittadina che sappiano integrare efficacemente i territori, per riqualificare le periferie generando processi di partecipazione dal basso nella determinazione delle scelte, per la strutturazione di modelli innovativi di welfare metropolitano, per la nascita di una piattaforma di servizi tesa a semplificare l'azione d'impresa. La nascita di una nuova città è un evento che mette in moto energie straordinarie e trasversali, nel quale è fondamentale porre impegno e stimolare partecipazione.

L'impegno per la nuova città adriatica è per il Partito Democratico direttrice prioritaria sul quale collocare azioni concrete finalizzate a rimuovere dal campo della discussione le criticità che emergono. È evidente che un processo così ambizioso quale la generazione di una nuova città, quella che nasce dalla fusione dei comuni di Pescara, Spoltore e Montesilvano, con oltre 190.000 abitanti, abbia bisogno di importanti risorse che ne accompagnino la strutturazione: dal sociale ai servizi scolastici, dalla riscossione dei tributi alla gestione del ciclo dei rifiuti, dal tema della pianificazione territoriale e urbanistica fino a quella della programmazione culturale e turistica. Per questo, l'approvazione dell'emendamento D'Alfonso è una notizia di fondamentale importanza".

Anche il circolo Pd Nuova Pescara plaude per l'approvazione dell'emendamento, con il portavoce Francesca Carnoso che parla di una straordinaria iniezione di liquidità per rendere concreto e fattivo l'avvio burocratico e finanziario della fusione, sciogliendo ogni possibile rischio di rinvio per mancanza di fondi:

"Si lavori ora collettivamente nei rispettivi livelli di governo perché queste risorse, ben 105 milioni di euro ( 5 milioni di Euro già solo per l?anno 2023 e 10 milioni di Euro per i successivi 10 anni) così  sapientemente individuate, siano rilasciate sul territorio con la consapevolezza del fare responsabile."

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centocinque milioni di euro per la Nuova Pescara: approvato dalla commissione finanze del senato l'emendamento D'Alfonso

IlPescara è in caricamento