Giovedì, 28 Ottobre 2021
Politica

Aumenta la popolazione studentesca nella scuola media Tinozzi, si punta a incrementare il numero delle aule

Sopralluogo della commissione Edilizia scolastica e Pubblica Istruzione per studiare soluzioni adeguate alla crescita della popolazione studentesca

Novità in vista per le scuole dell'istituto comprensivo 8 di Pescara la cui dirigenza ha manifestato esigenze e novità alla commissione Edilizia scolastica e Pubblica Istruzione che ha svolto un sopralluogo sul posto.
A chiarire quanto emerso è il presidente Fabrizio Rapposelli.

Questa la sintesi del sopralluogo: «La possibilità di incrementare il numero delle aule a disposizione della scuola media "Tinozzi" al fine di soddisfare il trend di crescita della popolazione studentesca anche grazie all’attivazione di alcuni corsi in forma esclusiva, dalla lingua tedesca all’indirizzo musicale, che ha reso l’Istituto particolarmente performante, attraendo l’attenzione delle famiglie; l’ampliamento delle aule per la scuola d’infanzia di via del Concilio; e poi l’attivazione dei nuovi servizi di pre e post scuola nelle elementari di Borgo Marino nord e nella stessa "Dante Alighieri"».

Rapposelli chiarisce anche che «quello odierno è stato solo il primo di una lunga serie di sopralluoghi che andremo a realizzare per consentire alla commissione di verificare personalmente le necessità pratiche, strutturali, di ciascun singolo istituto prima di andare in aula per il prossimo programma triennale delle opere pubbliche che ovviamente conterrà alcune proposte di investimento inerenti il settore dell’edilizia scolastica per ovviare alle eventuali criticità attinenti la manutenzione ordinaria, straordinaria o semplicemente le aspettative di crescita di ciascuna scuola».

«Abbiamo cominciato», spiega il presidente della commissione, «con la media "Tinozzi" e quindi con le due scuole elementari collegate come comprensivo, ossia la scuola elementare e d’infanzia "Dante Alighieri" di via del Concilio e Borgo Marino nord. La dirigente è stata chiara: la media "Tinozzi" è una delle più grandi di Pescara, dunque pensando al suo futuro nonché considerando il trend di crescita avuto nell’ultimo quinquennio, la prima esigenza è quella di ipotizzare l’ampliamento dell’attuale edificio. Nell’anno scolastico in corso si è registrato un nuovo boom di iscrizioni, ma il rischio è che non ci siano spazi a sufficienza, per il futuro, per soddisfare tutte le domande: paradossalmente, in epoca Covid, il problema è stato risolto semplicemente rinunciando alle aule speciali per la musica, i laboratori, l’aula magna, ma in situazione di normalità quegli stessi spazi andranno recuperati. Oggi nella "Tinozzi" ci sono dieci classi prime, ma già l’anno prossimo la dirigente ha preannunciato il rischio di dover far scendere a 8 le classi, che significherebbe lasciare fuori 60 studenti, una consapevolezza che rende necessario valutare la possibilità di ampliamento dell’attuale edificio anche per dotare la scuola di uno spazio archivio anche esterno, magari utilizzando una parte del campetto. Tra le ipotesi c’è anche la possibilità di valutare il riutilizzo delle attuali mansarde-sottotetti, che però andrà esaminata alla luce delle normative vigenti. Poi andrà risolto il problema dell’eccessiva illuminazione, pensando all’installazione di tende capaci di schermare la luce esterna, oppure di strutture esterne alle finestre più esposte al sole con la stessa finalità. E infine si dovrebbe provvedere alla manutenzione del muretto di recinzione al confine con il liceo Classico, per il quale la scuola sta pensando a una serie di murales ispirati al tema sportivo».

Le istanze del Comprensivo 8 verranno inserite in un elenco generale che sarà sottoposto all’assessore Gianni Santilli al termine dei sopralluoghi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aumenta la popolazione studentesca nella scuola media Tinozzi, si punta a incrementare il numero delle aule

IlPescara è in caricamento