menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nonni vigilantes: Pd "Contratti non rinnovati", Pdl "Problema già risolto"

Il PD ha chiesto spiegazioni al Direttore Generale Ilari riguardo il mancato rinnovo dei contratti ai "nonni vigilantes" che ogni giorno sorvegliano le scuole dei bambini. Foschi e Renzetti del Pdl replicano: "Torneranno in servizio entro pochi giorni"

Il gruppo consiliare del PD al Comune di Pescara, ha chiesto al Direttore Generale Ilari di ricevere spiegazioni in merito al mancato rinnovo del contratto di collaborazione per i cosiddetti "Nonni vigilantes", quei pensionati che ogni giorno sorvegliano l'ingresso e l'uscita dei bambini nelle scuole.

Il Direttore, in una nota inviata ai consiglieri d'opposizione, ha comunicato però di non poter partecipare alla seduta della Commissione di Vigila nza per altri impegni inderogabili.

"Circa 82 persone che svolgono da anni un servizio fondamentale ed utile per la sicurezza della circolazione e la salvaguardia dell’utenza debole (cioè gli alunni dinanzi alle scuole), si sono ritrovate improvvisamente senza contratto e, trattandosi di persone con redditi bassi e conseguentemente a rinunciare all’unico introito aggiuntivo, di circa duecento €. mensili, che, a tanti consente di coprire la quarta settimana del mese.
Per sostituire queste persone, il Comando della Polizia Municipale è stato costretto a dislocare dinanzi ai plessi scolastici della città, un numero consistente di agenti, sottraendoli di fatto dal controllo del territorio, della viabilità e di altri servizi fondamentali per la città." dichiarano i consiglieri d'opposizione.

Ma dalla maggioranza, con Foschi e l'assessore Renzetti, arrivano delucidazioni in merito alla questione dei contratti e delle collaborazioni.

In sostanza, gli amministratori hanno spiegato che il rinnovo del contratto esistente, stipulato dalla vecchia amministrazione, non è stato possibile in quanto il contratto stesso non era quello previsto per quella posizione lavorativa.

Per questo, il Comune ha sospeso temporaneamente la collaborazione con i "nonni vigilantes" e, in attesa della compilazione e firma del nuovo contratto, ha deciso di affidare il servizio alla Polizia Municipale.

"Gli interessati hanno già fatto sapere, in gran parte, di accettare e firmare il nuovo contratto, e quindi, già a partire dalla metà della prossima settimana, potrebbero tornare in servizio"" hanno concluso Foschi e Renzetti.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento