Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Politica

Nomine Regione, Testa all'attacco: "Pd e M5s due facce della stessa medaglia"

Duro attacco del consigliere Testa ai consiglieri d'opposizione Paolucci e Marcozzi in riferimento alle critiche per le nomine dirigenzali degli enti controllati dalla Regione Abruzzo

Ipocrisia per un'atteggiamento da "verginelli" con la stampa e predatori di poltrone in consiglio regionale. Duro attacco del consigliere regionale di Fratelli D'Italia Testa al M5s ed al Pd che, nelle ultime ore in particolare con i consiglieri Paolucci e Marcozzi, hanno attaccato duramente l'amministrazione regionale per le nomine dei dirigenti degli enti pubblici controllati dalla Regione Abruzzo.

Secondo Testa, bisogna ricordare che è prerogativa della governance che ha vinto le elezioni ed in carica, procedere alle nomine dei dirigenti, considerando che si tratta di un governo regionale voluto dalla cittadinanza:

Capisco, visto ciò che è accaduto a livello nazionale, che il concetto di volontà popolare non viene ben accettato da Pd e 5 Stelle, ma la regola è chiara : chi vince governa e chi perde torna a casa. Realtà che evidentemente non viene condivisa dai nuovi alleati Paolucci e Marcozzi che forse vorrebbero mantenere ai vertici delle aziende gli uomini indicati dal precedente governo regionale. Davvero due facce della stessa medaglia, Pd e pentastellati, medesimo modus operandi ed equiparati da un identico comportamento ipocrita. Non è un caso che abbiano dato vita all’insana alleanza a livello nazionale

Ricordiamo che, fra gli incarichi più discussi, c'è quello revocato ad Armando Mancini come direttore generale della Asl di Pescara.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nomine Regione, Testa all'attacco: "Pd e M5s due facce della stessa medaglia"

IlPescara è in caricamento