No al petrolio: i Giovani Democratici nelle piazze abruzzesi

I circoli abruzzesi dei Giovani Democratici saranno nelle piazze abruzzesi oggi, 28 novembre, e domani 29 novembre, per raccogliere firme utili alla petizione contro lo sfruttamento petrolifero della Regione

"I Giovani Democratici abruzzesi saranno nelle piazze di tutta la regione in questo fine settimana per sostenere la battaglia contro la trasformazione dell'Abruzzo in distretto minerario petrolifero.

Tutti i circoli GD si mobiliteranno Sabato 28 e Domenica 29 novembre, sul territorio organizzando banchetti per informare i cittadini e raccogliere firme a sostegno della petizione diffusa dalla rete di associazioni “EmergenzambienteAbruzzo”.

I Giovani Democratici contribuiranno con la propria rete organizzativa a dare un contributo alla lotta dei movimenti che vede come capofila il movimento “Nuovo Senso Civico” che da mesi sta combattendo per preservare la nostra regione come “la regione verde d'Europa”. Il modulo di raccolta firme sarà infatti scaricato proprio dal sito della medesima associazione sul sito www.nuovosensocivico.it

La scelta petrolifera è incomprensibile nella regione dei parchi ed in un territorio che vede come principali risorse l'agricoltura, la pesca, il turismo e le attività edilizie-immobiliari. Tutte economie in evidente contrasto con lo sfruttamento della regione per la ricerca e l'estrazione di idrocarburi e che da quest'ultime potrebbero ricevere un colpo mortale.

I Giovani Democratici si dichiarano vicini e pronti al sostegno di quei Sindaci di vario colore che in questo fine settimana porranno in essere iniziative che vanno nella stessa direzione e che da mesi stanno costruendo una rete di relazioni istituzionali approvando delibere ed ordini del giorno comuni.

L'Abruzzo, già scosso moralmente ed economicamente dal terremoto dell'Aquila, non sarebbe in grado di sopportare un colpo di tale portata che rischia di concretizzarsi dal 1 Gennaio 2010: data in cui scadrà la “moratoria” ideata dal capogruppo Pd in consiglio regionale Camillo D'Alessandro, approvata nel 2008. I Giovani Democratici si impegneranno a fondo in questa battaglia vitale per l'Abruzzo che da anni sta tornando a soffrire la piaga dell'emigrazione dei giovani laureati e non verso le regioni del nord e verso l'estero.

Piaga che rischierebbe di aggravarsi in una regione destinata a morire soffocata dalle trivelle. "


Elenco dei luoghi dove poter firmare

Pescara, corso Umberto
Montesilvano, piazza Diaz
Penne, piazza Luca da Penne
Ortona,corso Vittorio Emanuele
Chieti, piazza Gian Battista Vico
Castiglione Messer Marino, piazza della Repubblica
Sulmona, portici centro storico (nei pressi del Bar Europa)
Celano, piazza IV Novembre
Teramo, corso San Giorgio
Roseto, Palazzo del mare

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'annuncio del presidente Marsilio: "L'Abruzzo torna in zona arancione"

  • Saturimetro: cos’è, come si usa e perché, proprio ora, è fondamentale

  • A "L'ingrediente perfetto" su La7 Roberta Capua prepara gli arrosticini in padella con burro e salvia [FOTO - VIDEO]

  • Nel nuovo dpcm per il Covid arriva la zona bianca: per l'Abruzzo serviranno meno di 650 contagi a settimana

  • Maltempo in arrivo sull'Abruzzo, previsti neve e freddo: l'avviso della protezione civile

  • Focolaio di Covid nel reparto di ortopedia, scatta lo stop ai ricoveri

Torna su
IlPescara è in caricamento