Politica Centro

Niente luci di Natale, La Destra: "Commercio sempre più in crisi"

Dopo le polemiche tra il Pd e l'amministrazione, tocca ora a La Destra contestare la scelta del Comune di non installare le luminarie. Per il coordinatore Baldati "il commercio a Pescara è morto". Critiche anche dal sindaco di Giulianova

Dopo le polemiche intercorse tra il Partito Democratico e l'amministrazione Mascia, tocca ora a La Destra criticare la scelta del Comune di non installare gli addobbi natalizi per delegare le spese ai singoli commercianti privati.

"Il commercio è sempre più in difficoltà - afferma il coordinatore Alessandro Baldati - e svanisce anche una delle poche occasioni per rilanciare, almeno per qualche settimana, un'economia cittadina in ginocchio. Si spendono milioni di euro per ripianare il debito di società pubbliche come la Attiva, che smaltisce i rifiuti cittadini ma che da anni fa registrare un pesante segno meno nel bilancio. Altrettanto spreco di denari si adopera per coprire la cattiva gestione della Pescara Parcheggi. Ma per le luminarie natalizie niente, i soldi non ci sono".

L'esponente cittadino de La Destra lancia inoltre una provocazione: "Visto che il commercio a Pescara è morto, proponiamo di mettere dei lumini per strada, come quelli che si usano al cimitero. Si creerebbe un'atmosfera adatta all'austerity attuale e sarebbe un'occasione per riflettere su come vengono gestiti i fondi pubblici dalle nostre parti". Baldati, infine, rivendica un primato: "Ci dispiace constatare come solo il movimento La Destra, in città, difenda ancora le esigenze dei commercianti, mentre la maggioranza consiliare, d'ispirazione liberale, sta con le braccia incrociate".

Colpisce, tuttavia, il fatto che sull'argomento sia intervenuto, seppur in maniera indiretta, anche il sindaco di un'altra città abruzzese, Francesco Mastromauro (Pd), attualmente alla guida della giunta comunale di Giulianova. Sottolineando che la sua amministrazione ha provveduto a farsi carico delle luminarie, Mastromauro ha lanciato una piccola frecciata ai pescaresi, affermando: "Non avremmo mai potuto lasciare i negozi al buio nelle vie più frequentate di Giulianova, anche perché ci teniamo ad attrarre e a incentivare il turismo e gli acquisti, grazie alla visibilità data dall'illuminazione".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Niente luci di Natale, La Destra: "Commercio sempre più in crisi"

IlPescara è in caricamento