rotate-mobile
Domenica, 26 Maggio 2024
Politica

"25 Aprile Abruzzo progressista": nasce l'associazione politico-culturale per la ricostruzione di un campo democratico

L'iniziativa è del Partito democratico, ma l'obiettivo è ampliare la partecipazione a forze politiche e civiche per costruire un incubatore di idee e proposte che nasce dal basso al fine di creare una vera alternativa alla destra

Tanti i volti noti della politica Pescarese che fanno parte della nuova associazione politico-culturale “25 aprile Abruzzo progressista” con cui dirigenti, militanti e amministratori del Partito democratico abruzzese intendono creare uno spazio di dibattito, confronto e elaborazioni di idee aperto a forze politiche e non. 

Una realtà che non vuole essere né un raggruppamento civico, né una corrente di partito, ma un “ponte” tra diverse esperienze politiche e civiche la cui intenzione è quello di contribuire alla ricostruzione dal basso e sulla base di una reale condivisione di valori e proposte un campo progressista unitario, alternativo all’attuale giunta regionale di destra.

Ricevi le notizie de IlPescara su Whatsapp

“Saremo al servizio di tutti i militanti e gli elettori progressisti della nostra regione - spiegano i promotori -, per promuovere una nuova classe dirigente regionale e fornire idee e proposte. Il nostro interlocutore privilegiato è il Partito democratico, ma ci rivolgiamo a tutte le forze politiche e civiche del campo progressista, così come vogliamo tessere un dialogo permanente con le forze sociali, le associazioni, il mondo del lavoro, della cultura, e del terzo settore”.

“I valori in cui ci riconosciamo, condensati nel nostro manifesto fondativo – sottolineano -, sono: antifascismo e difesa della Costituzione; giustizia climatica e sociale; l’uguaglianza di genere, la dignità del lavoro e la promozione dei diritti sociali fondamentali all’istruzione, alla salute, al welfare minacciati dall’autonomia differenziata; una politica di pace e di dialogo, contro ogni nazionalismo; il sostegno alla partecipazione democratica per la riforma della politica”.

Le adesioni sono aperte, e dopo le elezioni europee si terrà la prima assemblea regionale, per eleggere gli organi dell’associazione e discutere il programma politico. Per aderire è possibile scrivere all’email abruzzo.progressista@gmail.com.

Tra i promotori che hanno già aderito: Cristina Rapino (assessore comune di Francavilla al Mare, presidente provinciale Pd), Paola Cianci (assessore comune di Vasto, sinistra per Vasto), Giovanni Di Iacovo (consigliere comunale di Pescara), Mario Mazzocca (già assessore regionale, Mdp), Gianni Melilla (presidente emerito del consiglio regionale), Andrea Catena (direzione regionale Pd), Silvio De Lutiis (segretario circolo Pd Val di Foro, assemblea regionale Pd), Ernesto Graziani (sindaco di Paglieta, direzione regionale Pd), Tommaso Sarchese (direzione regionale Pd), Federico Barbetta (segretario circolo Pd Manoppello), Dario Sulpizio (segreteria circolo Pd Francavilla al mare), Giovanni De Simone (direttivo Pd Terre dei Trabocchi), Giuseppe Di Girolamo (presidente Pd Chieti), Caterina D’Ortona (insegnante, direttivo Pd Torino di Sangro), Edoardo Viani (direttivo Pd Francavilla al mare), Fiorangelo Cutilli (direttivo Pd Montesilvano), Francesco Del Viscio (consigliere comunale Sinistra per Vasto), Francesco Cilli (presidente Pd Città Sant’Angelo), Mario Gallo (consigliere comunale Francavilla al mare), Giovanni Natale (segreteria Pd Francavilla al mare), Francesca Iannucci (direttivo Pd Lanciano, vice presidente Anpi Lanciano), Isabella Insolia (segreteria Pd Francavilla al mare), Eleonora Insolia (segreteria Pd Francavilla al mare), Stefano Mancini (consigliere comunale Manoppello), Davide Morante (sindaco Salle), Paride Paci (consigliere comunale Chieti), Paride Di Lorenzo (segreteria Pd Francavilla al mare), Patrizio Marino (insegnante, comitato Schlein Ortona), Gianmarco Pescara (direttivo Pd Chieti), Gabriele Sisofo (direttivo Pd Val di Foro), Federico Marotta (direttivo circolo Pd Manoppello), Mario Enrico Testa (coordinatore sinistra per Vasto), Antonio Palombaro (assessore comune Miglianico).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"25 Aprile Abruzzo progressista": nasce l'associazione politico-culturale per la ricostruzione di un campo democratico

IlPescara è in caricamento