rotate-mobile
Politica

Paolucci e Blasioli (Pd): "Nessun privato per il rilancio de Le Naiadi, l'ennesimo fallimento della giunta Marsilio"

Secondo quanto riferito dai consiglieri regionali non sarebbe arrivata nessuna risposta per il project financing con cui si sarebbe dovuta dare nuova vita alla struttura: "L'unica soluzione resta quella di un bando di affidamento pluriennale, si faccia in fretta"

Non sarebbe arrivata nessuna comunicazione dai privati che dovrebbero portare avanti il project financing per assicurare un futuro alle Naiadi di Pescara e quanto avvenuto rappresenterebbe l'ennesimo “tradimento” della giunta Marsilio nei confronti degli impegni presi.

A denunciarlo sono i consiglieri regionali del Partito democratico Silvio Paolucci (capogruppo) e Antonio Blasioli ricordando che dalla stessa giunta “ci era stato assicurato un deciso cambio di passo, che entro febbraio si sarebbe arrivati all’approvazione in giunta della seconda proposta di project financing pervenuta. Un progetto presentato il 4 gennaio 2021, sono trascorsi quindi più di due anni, che aveva ricevuto l’attestazione di regolarità degli uffici della regione e che tuttavia non è stato mai approvato. Abbiamo infatti appreso che entro lo scorso venerdì i privati avrebbero dovuto confermare l’interesse a proseguire nell’operazione -riferiscono, ma stando a quanto riferitoci dagli uffici del servizio sport nessuna comunicazione sarebbe loro pervenuta”.

“Un fiasco che ha il sapore di un dejà vu, in quanto già nel 2019 la giunta di centrodestra aveva tergiversato oltremodo sul primo project financing, facendolo miseramente naufragare a causa dei ritardi accumulati e del sopraggiungere della pandemi”, chiosano i consiglieri dem.

Una situazione di stallo a poche mesi dalla scadenza provvisoria della gestione fissata per il 31 agosto. “Abbiamo raggiunto metà marzo e, tenendo conto che ad oggi il bando non è stato ancora indetto, i mesi che ci separano da quella data potrebbero non essere sufficienti per l’aggiudicazione della nuova gestione, specie se dovessero sorgere contenziosi – incalzano Paolucci e Blaioli -. Un’incertezza che non fa che accrescere ulteriormente l’apprensione di tutti i lavoratori impiegati nel complesso natatorio, che negli scorsi mesi, affiancati dalla Cgil, hanno chiesto almeno in due occasioni garanzie sul proprio futuro occupazionale”.

Certi che ormai l'ipotesi del project financing sia ormai tramontata per i consiglieri regionale del d l'unica strada possibile resta quella di “indire un bando pubblico per la gestione pluriennale, possibilmente a lunga scadenza, così da favorire gli investimenti dei privati su una struttura con impianti datati e dunque particolarmente energivora. Ci auguriamo che la giunta non perda altro tempo – concludono - e pubblichi quanto prima l’avviso, al fine di assicurare alle Naiadi quella continuità che auspicano non solo i dipendenti ma anche i fruitori”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Paolucci e Blasioli (Pd): "Nessun privato per il rilancio de Le Naiadi, l'ennesimo fallimento della giunta Marsilio"

IlPescara è in caricamento