Venerdì, 17 Settembre 2021
Politica

"Le Naiadi" ancora chiuse, per la Lega è necessaria la gestione pubblica

Per gli esponenti della Lega è l'unica strada da percorrere per garantire un futuro al complesso sportivo

La Lega rilancia l’ipotesi della gestione pubblica dell’impianto sportivo delle “Naiadi” di Pescara.
"Siamo arrivati al 24 luglio e come avevamo preventivato, facili profeti di una storia già vista, le Naiadi sono rimaste chiuse", scrivono Marcello Antonelli, presidente del consiglio comunale, Vincenzo D'Incecco, capogruppo in consiglio regionale e consigliere comunale, e Luigi D'Eramo,, coordinatore regionale.

"L’idea persistente di qualche esponente regionale di un nuovo bando che preveda l’affidamento di un solo anno a un privato, attendendo un project financing che non ha le gambe per camminare da solo e che per noi non è assolutamente la soluzione a tutti i problemi della struttura", aggiungono, "è evidente che non sia perseguibile. Vista anche l’ultima recentissima esperienza fallimentare è necessario comprendere che l’unica scelta possibile è quella che sosteniamo da tempo, ovvero, l’affidamento pluriennale della gestione diretta al Comune finalizzata al trasferimento della proprietà dalla Regione allo stesso, così come avviene per tutti gli impianti sportivi cittadini e in quelli di tutta Italia. La storia che si ripete ormai da tempi immemori dovrebbe insegnare a dare un taglio agli errori del passato e permettere a questa struttura, che è stato vanto del nostro litorale per decenni, a riprendersi lo spazio che merita nella vita dei nostri concittadini. Auspichiamo in tempi brevi l’istituzione di un tavolo Regione-Comune per procedere all’affidamento pluriennale alla nostra amministrazione”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Le Naiadi" ancora chiuse, per la Lega è necessaria la gestione pubblica

IlPescara è in caricamento