menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Inaugurato al Cpia di via Tavo il murales artistico dedicato alle vittime di femminicidio [FOTO]

Il murales, intitolato "Nemmeno con un fiore" è stato realizzato da Ottavio Sabatini nelCentro provinciale per l’istruzione degli adulti

In occasione dell'8 marzo Festa della Donna, è stato inaugurato questa mattina nella sede del Cpia (Centro provinciale per l’istruzione degli adulti) di via Tavo 248 il murales intitolato "Nemmeno con un fiore" dedicato alle vittime di femminicidio e realizzato dal graphic designer Ottavio Sabatini. L'iniziativa è stata promossa dalla commissione comunale pari opportunità presieduta dalla consigliera Montopolino. Presenti il sindaco Masci, il vicesindaco e assessore Santilli, il presidente del consiglio comunale Antonelli, gli assessori Di Nisio, Martelli e Sulpizio.

Il sindaco ha ricordato che nella giornata dedicata alle donne il primo pensiero deve andare a tutte coloro che hanno perso la vita in modo violento per mano di chi le avrebbe dovute amare e ai loro familiari:

Questo non può essere un motivo per abbassare la guardia, a noi spetta aiutare e sostenere quelle donne che hanno il coraggio di denunciare. In questo senso voglio augurare loro un sereno 8 marzo

L'assessore Di Nisio ha parlato dell'8 marzo come di un'occasione di riflessione e speranza per il futuro soprattutto per le donne vittime di violenza, mentre la presidente Montopolino ha aggiunto:

Vogliamo lanciare un segnale di positività e di vicinanza a tutte le donne. Come amministrazione comunale abbiamo messo in campo tutta una serie di iniziative di supporto sociale per assistere le donne vittime di violenza; nelle nostre strutture di accoglienza ma anche per sostenerle in un percorso psicologico che possa riabilitarle verso la vita. Il murales vuole essere proprio simbolo di questa vicinanza, che sottolineiamo ancor di più nel giorno dell’8 marzo

L'autore del murales, Sabatini, ha descritto il suo lavoro:

Il simbolismo è riconducibile al concetto che non si può far male a una donna nemmeno con un fiore perché, paradossalmente, molti uomini hanno ucciso le loro mogli e compagne anche dopo aver donato loro dei fiori>. Il murales, che ha una dimensione di 3,40 per 2,20 metri, verrà collocato definitivamente dinanzi alla scuola comunale di via Tavo 248,  a rappresentare un monito perenne da rivolgere agli adulti, ma anche ai bambini, affinché nella cultura di ogni individuo il rifiuto di ogni forma di violenza sia profondo e indiscutibile

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento