Venerdì, 17 Settembre 2021
Politica Bolognano

Multe per chi fa il bagno nei fiumi del pescarese, scatta la polemica

D'Ottavio, Di Matteo e Di Marco intervengono sulla questione delle 68 sanzioni elevate domenica dai Carabinieri Forestali ai turisti nella Cisterna dell'Orta e nel torrente Cusano: "Così si penalizza il turismo"

Angelo D'Ottavio fotografato mentre fa il bagno nel fiume

Scatta la polemica dopo ciò che e' accaduto domenica ai 68 turisti che si trovavano nei pressi delle gole dell'Orta, nel territorio di Bolognano e della cascata del Cusano, ad Abbateggio, incorsi in una sanzione di 300 euro per aver fatto il bagno nel fiume. Da più parti politiche si leva un coro unanime in difesa di questi malcapitati. L'ex sindaco di San Valentino, Angelo D'Ottavio, ha postato su Facebook una foto che lo ritrae immerso nell'acqua di quei luoghi, con il seguente post: "Per decenni ho fatto il bagno nei fiumi che scorrono a destra e sinistra del mio amato borgo e se la legge determina che trattasi di "disturbo, distruzione o deterioramento degli ambienti di vita, di riproduzione o di frequentazione”, il sottoscritto Angelo D'Ottavio è pronto a ricevere la notifica della conseguente contestazione da parte delle forze dell'ordine incaricate".

L'assessore regionale Donato Di Matteo, che ha l'importante delega a Parchi, Riserve e Montagna, rincara la dose e ne fa una questione di promozione turistica: "Affinché queste aree possano essere in breve tempo ampiamente godibili bisogna agire sulle norme che ne limitano la fruibilità per permettere uno sviluppo sempre maggiore del turismo su tutto il territorio regionale". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Multe per chi fa il bagno nei fiumi del pescarese, scatta la polemica

IlPescara è in caricamento