Politica Centro

Movimento 5 Stelle: ecco i candidati pescaresi al Parlamento

Presentati stamane i cittadini che corrono per la Camera e il Senato nelle fila del M5S di Beppe Grillo. Il comico genovese sarà in Abruzzo il prossimo 17 gennaio, per prendere parte a due incontri pubblici: uno a Teramo e l'altro a Chieti

Il Movimento 5 Stelle ha presentato questa mattina a Pescara i 20 candidati (13 per la Camera e 7 per il Senato) alle prossime politiche. Per quanto riguarda la nostra provincia, corrono per la Camera Gianluca Vacca (capolista), Andrea Colletti e Gianni Smarrelli, mentre sono in lizza per il Senato Massimo Di Renzo e Gabriele Straccini. 

Tra i punti principali del programma (la cosiddetta "Agenda Grillo") spiccano, tra gli altri, il reddito di cittadinanza, il referendum sulla permanenza nell'euro, la legge sul conflitto di interesse, l'informatizzazione dello Stato e la presenza di una sola rete tv pubblica, che sia indipendente dai partiti e priva di pubblicità.

Inoltre, i candidati del M5S si ridurranno lo stipendio a 5.000 euro lordi (cioè la metà di quanto previsto per i parlamentari) e percepiranno i rimborsi solo se saranno documentati e necessari per lo svolgimento del mandato. Carlo Spatola Mayo, consigliere comunale a Spoltore, ha spiegato che il M5S si attende, per queste elezioni, "un riscontro maggiore rispetto a quanto già ottenuto finora. Noi abbiamo idee ben precise, e il nostro programma è pronto già dal 2009".

Gianluca Vacca, tra i fondatori del Movimento in Abruzzo, ha invece specificato che "il M5S è composto esclusivamente da cittadini e non da politici di professione. Il nostro obiettivo è di portare i cittadini all'interno delle istituzioni. Se per politica si intende la volontà di occuparsi dei problemi dei cittadini, allora noi la facciamo da anni. La politica è un impegno civile e non deve diventare un lavoro. I nostri candidati, che sono tutti incensurati, non hanno svolto alcun mandato finora; chi sarà eletto potrà rimanere in Parlamento solo per due mandati".

Il leader del movimento, Beppe Grillo, tornerà in Abruzzo tra pochi giorni dopo essere stato a Vasto e Pescara poco prima di Natale: giovedì 17 gennaio sarà per la prima volta a Teramo (piazza Martiri, ore 17) e Chieti (piazza San Giustino ore 21, in caso di pioggia al Supercinema). Proprio a proposito di Grillo, l'atmosfera si è accesa quando un giornalista ha chiesto ai portavoce del Movimento un commento sulla presunta apertura del comico genovese a Casapound.

Alcuni simpatizzanti presenti tra il pubblico hanno contestato la domanda sostenendo che ci fossero questioni più importanti di cui parlare, ma i portavoce hanno risposto al cronista senza scomporsi più di tanto: "Il M5S - ha detto Vacca - non è nè di destra nè di sinistra. Noi siamo oltre. Siamo per la democrazia diretta e siamo antifascisti. Sicuramente, se una persona professa ideali che sono contro i diritti umani, non può entrare nel movimento". Concetto ribadito anche da Mayo: "Chi milita in un movimento violento e antidemocratico non potrà mai entrare nel M5S".

I CANDIDATI AL SENATO

I CANDIDATI ALLA CAMERA

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Movimento 5 Stelle: ecco i candidati pescaresi al Parlamento

IlPescara è in caricamento