Mercoledì, 28 Luglio 2021
Politica Centro / Via Cesare Battisti

Movida di Piazza Muzii, Forza Italia chiede l'intervento del Prefetto

Forza Italia con il coordinatore cittadino Cerolini torna sulla questione della sicurezza ed ordine pubblico nella movida di Piazza Muzii, chiedendo nuovamente l'intervento del Prefetto

Stop alla violenza, degrado e caos nella movida di Piazza Muzii e via Cesare Battisti.

Dopo la notte di follia di sabato scorso, Forza Italia torna sulla questione con il coordinatore cittadino Cerolini, che si rivolge nuovamente al Prefetto per un intervento diretto.

“Nella città delle notti bianche, del divertimento sfrenato, del mare inquinato, si pensa a tutto, tranne che alla sicurezza di coloro che frequentano la nostra città o che ci vivono, ritrovandosi con decine di locali di intrattenimento serale sotto i balconi di casa dall’oggi al domani. Soprattutto la sicurezza non è una priorità per la classe politica Pd che oggi governa la città: non lo è per il sindaco Alessandrini, assente su qualunque tematica cittadina; non lo è per il giovane assessore-festaiolo Cuzzi, troppo impegnato a trovare cosa fare la sera, tra ruote panoramiche, notti bianche inopportune e una politica turistica fatta da rumore e caos; non ci pensa il vicesindaco Del Vecchio, anche lui troppo impegnato tra scarichi inquinanti nel fiume e nel mare, spiagge off limits ai bagnanti e l’assenza dei più elementari servizi rivolti ai cittadini." dichiara Cerolini, che parla di una città allo sbando e ribadisce l'utilità di riattivare il servizio notturno della Polizia Municipale, ancora sospeso nonostante le rassicurazioni da mesi del sindaco Alessandrini.

Cerolini ha dunque inviato nuovamente il Prefetto Provolo a recarsi venerdì sera nella movida di via Battisti e Piazza Muzii, per verificare di persona la situazione difficile che vivono i residenti ogni fine settimana.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Movida di Piazza Muzii, Forza Italia chiede l'intervento del Prefetto

IlPescara è in caricamento