Sabato, 16 Ottobre 2021
Politica Centro / Via Cesare Battisti

"Vogliono spegnere la movida del centro", Comune e Confesercenti contro Forza Italia

Su Piazza Muzii e dintorni Cuzzi, Giampietro e Longhi sono categorici: "Il centrodestra vuole la morte della città". E Taucci aggiunge: "I titolari dei locali non sono mai stati ascoltati". Nel mirino finisce la "norma-camomilla" proposta ieri da alcuni esponenti di FI

"Le proposte di Forza Italia puntano ad un solo obiettivo: spegnere le vetrine e le insegne di Pescara, trasformarla in una città camomilla che alle 22 abbassa le saracinesche e manda tutti a casa. Se non avessero drammatiche conseguenze sul lavoro di centinaia di ragazzi e famiglie pescaresi, sarebbero proposte da accogliere con una risata". Lo affermano l'assessore al Commercio ed al Turismo Giacomo Cuzzi ed i consiglieri comunali Piero Giampietro, presidente della commissione consiliare Commercio, ed Emilio Longhi, presidente della commissione consiliare Turismo.

"Forza Italia, o almeno una parte di essa, forse parla di un'altra città e di un'altra epoca, visto che descrive via Battisti come il teatro di risse quotidiane e accoltellamenti: si confondono probabilmente con la condizione nella quale avevano ridotto il centro storico, dove certamente risse e accoltellamenti, quando erano loro a governare Pescara, rappresentavano la cronaca quotidiana. Oggi via Battisti non ha nulla a che fare con la descrizione apocalittica fatta da Forza Italia, che forse non la conosce e comunque sceglie di fare del male a Pescara, parlandone in piena stagione turistica come di una città dalla quale stare alla larga. Fra l'altro per ben due stagioni è stata promossa un'ordinanza che, seppur criticata, ha consentito di emarginare una clientela problematica e far tornare un target qualificato in piazza".

Forza Italia "chiede ora, e solo ora, di colpire gli esercizi pubblici privando l'offerta turistica pescarese dei tavolini all'aperto, dimenticando che questo non risolve il problema del rumore delle persone che frequentano il centro cittadino a prescindere dall'orario di chiusura dei locali. Noi la pensiamo all'opposto: pugno duro contro gli incivili e massima collaborazione con chi vuole elevare l'offerta per la città".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Vogliono spegnere la movida del centro", Comune e Confesercenti contro Forza Italia

IlPescara è in caricamento