Politica

Moscufo, strada 151: il sindaco scrive alla Provincia

Pubblichiamo la lettera inviata dal sindaco di Moscufo Ambrosini alla Provincia di Pescara ed al Prefetto sulla pericolosità della strada 151

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di IlPescara

Gentilissimo Presidente,

facendo seguito alle ripetute comunicazioni per le vie brevi e per lettera scritta, nonché alla luce

del gravissimo incidente stradale avvenuto nei giorni scorsi, nel quale si è registrato l’ennesimo

decesso, con la presente si torna a sollecitare una urgente sistemazione del tratto stradale della SP

151 che attraversa Moscufo.

Non è costume del sottoscritto quello di strumentalizzare episodi così gravi ma è

sicuramente suo dovere quello di evidenziare con forza le situazioni di pericolo che possono portare

danni irreparabili ai cittadini. La predetta strada, infatti, versa in condizioni di assoluta insicurezza:

prova ne siano la costanza degli incidenti stradali che vi succedono, così come si evince dalla

allegata lettera della Legione Carabinieri Abruzzo, Compagnia di Montesilvano, dalla quale risultano

rilevati dagli stessi 22 incidenti gravi nel 2008, 23 nel 2009 e 22 nel 2010.

La SP 151, come Lei saprà, è tra le arterie più trafficate della Provincia di Pescara; su

essa transitano tutti coloro che, dall’alta zona vestina, si muovono per andare sulla costa (Villa

Celiera, Civitella Casanova, Farindola, Montebello di Bertona, Penne, Picciano, Loreto Aprutino,

Collecorvino).

L’attuale sede stradale, insufficiente a recepire un simile traffico, è anche costeggiata da una

costante alberatura che ostacola la visibilità a chi vi si immette dalle strade laterali, e non possiede

alcuna banchina laterale per il passaggio pedonale. La segnaletica orizzontale è praticamente

inesistente e alcune strisce pedonali, in corrispondenza delle zone a maggiore attraversamento,

sono state rifatte dal Comune, stante l’inerzia della Provincia. È solo il caso di rammentare che, nel

tratto di Moscufo, ci si trova in presenza di un centro abitato, perimetrato ai sensi del codice della

strada; i cittadini che vi abitano, per poter accedere ai servizi più elementari (recarsi alle fermate

degli autobus, degli scuolabus o presso i cassonetti della NU), sono costretti a camminare sulla

sede stradale con pericolo gravissimo per la propria incolumità. Il percorso della SP 151 serve da

accesso anche a diverse zone artigianali e industriali con transito di numerosi mezzi pesanti che

rendono ancora più drammatica la situazione.

In questa sede non mi preme neppure sottolineare il dissesto della sede stradale, poiché,

paradossalmente, costituisce un ostacolo alla velocità più utile che dannoso alla sicurezza dei

cittadini. Inoltre, è stato più volte segnalato lo stato di incuria degli attraversamenti delle acque di

scolo proprio sotto la SP 151 che hanno dato luogo a numerosi allagamenti di abitazioni private con

danni ingenti e disagi alle famiglie che vi risiedono.

Alla luce di quanto sopra riportato e rappresentato dal sottoscritto, da ultimo, nel corso della

riunione per la progettazione della cosiddetta Mare – Monti, si invita la SV a prendere ogni utile

iniziativa per rimuovere lo stato di pericolo descritto, nel più breve tempo possibile.

A sua Eccellenza il Prefetto di Pescara, che legge per conoscenza, si richiede il proprio

autorevole ausilio al fine di risolvere la problematica descritta che costituisce serio pericolo alla

incolumità e sicurezza pubblica.

Nella certezza di un rapido e risolutivo intervento, l’occasione è gradita per salutare

distintamente.

IL SINDACO

Dott. Alberico Ambrosini

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Moscufo, strada 151: il sindaco scrive alla Provincia

IlPescara è in caricamento