rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Politica

Dopo Carlo Pace, Pescara piange un altro ex sindaco: addio a Nevio Piscione

Il cordoglio del primo cittadino Marco Alessandrini: "Governò in un periodo di grande animazione politica e amministrativa". Maurizio Acerbo (Rifondazione Comunista): "Era un sindaco del popolo"

"Con Nevio Piscione se ne va un sindaco che esprimeva l'anima popolare della nostra città e sprigionava una simpatia che travalicava le barriere politiche. Ho passato la gioventù a combattere contro la DC e i suoi alleati, ma la seconda repubblica mi ha fatto molto rivalutare l'umanità di quelli che erano stati i nostri avversari. Da quando si era ritirato dalla politica attiva, Nevio mi telefonava spesso per commentare mie interviste o iniziative. Soprattutto ironizzava su quelli di sinistra che un tempo lo attaccavano e che, andati al potere, dalla DC avevano mutuato soltanto gli aspetti deteriori".

Così Maurizio Acerbo, segretario nazionale di Rifondazione Comunista, commemora Nevio Piscione. "Era solito rivendicare il carattere popolare e democratico anche del clientelismo di un tempo e il comune impegno a favore dei ceti più umili che condividevano con i comunisti. Rievocava sempre Massarotti, Ciafardini, Adriano Michetti e tanti altri che non ci sono più come avversari leali. Ciao Nevio, sei stato un pezzo di storia di Pescara, un sindaco del popolo".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo Carlo Pace, Pescara piange un altro ex sindaco: addio a Nevio Piscione

IlPescara è in caricamento