rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Politica

Dopo il gesto autolesionista in piazza Salotto il candidato Michele Calvani ritira la sua candidatura alle comunali

Calvani nella giornata del 5 giugno era stato protagonista di un gesto discutibile tagliandosi il braccio in piazza Salotto per stringere un "patto di sangue" con gli elettori

Ha ritirato la sua candidatura, come richiesto dai vertici di Pescara Futura, Michele Calvani, candidato al consiglio comunale che nella giornata del 5 giugno era stato protagonista di un gesto clamoroso quando discutibile in piazza Salotto. Durante un comizio su un furgone aperto, si è infatti tagliato il braccio procurandosi un'abbondante sanguinamento per stringere un "patto di sangue" con gli elettori. Il video era subito diventato virale tanto da essere ripreso anche da testate giornalistiche nazionali. Ora, Calvani ha spiegato:

"Mi sono candidato perché credo fortemente nell’azione politica di Carlo Masci e della coalizione di centrodestra, ma anche perché ho registrato, in questi anni, il diffuso e progressivo allontanamento dalla politica da parte dei cittadini. Per questo volevo in tutti modi rendere forti e credibili le mie promesse agli elettori; volevo garantire il mio massimo impegno verso di loro.  Così ho cercato ogni forma di comunicazione fino all’emblematico gesto di ieri.  Solo dopo averlo compiuto, mi sono reso conto che può aver generato dissenso nell’elettorato. Per questo ho deciso di ritirare la mia candidatura da questa competizione come richiestomi dai responsabili della mia lista."

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo il gesto autolesionista in piazza Salotto il candidato Michele Calvani ritira la sua candidatura alle comunali

IlPescara è in caricamento