menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Fabrizio Rapposelli

Fabrizio Rapposelli

Mercato rionale dei colli, Rapposelli: “Valutare il suo possibile ritorno nell’area originaria”

Il presidente della commissione commercio e attività produttive, che oggi ha svolto un sopralluogo sul posto, afferma che "è giunto il momento che l’amministrazione comunale riapra una riflessione tempestiva e approfondita"

Sul mercato rionale dei colli, attualmente dislocato nel parcheggio del Conad, interviene Fabrizio Rapposelli, invitando a “valutare il suo possibile ritorno nell’area originaria”. Il presidente della commissione commercio e attività produttive, che oggi ha svolto un sopralluogo sul posto, afferma infatti che "è giunto il momento che l’amministrazione comunale riapra una riflessione tempestiva e approfondita" per decidere se riportare i banchi vendita a ridosso della chiesa della Madonna dei Sette Dolori.

“L’attuale sistemazione, determinata dall’emergenza Covid - dice Rapposelli - ha di fatto privato l’organizzazione di un’ampia fetta di utenza, tutta quella proveniente dal quartiere ex Gescal-via Fonte Romana-via Monti di Campli-Colle Innamorati, con le inevitabili ripercussioni economiche ai danni degli ambulanti, peraltro arrecando anche disagi all’utenza degli esercizi commerciali della zona, di fatto privati di un parcheggio”.

Ora la Commissione chiamerà attorno a un tavolo tutta la struttura del commercio "per capire come poter garantire una sistemazione dei banchi rispettosa del codice della strada, ma che pure garantisca la sopravvivenza delle attività, magari allungando le bancarelle verso valle, su Strada Vecchia della Madonna, anziché su via Di Sotto", ha concluso il presidente, che nella giornata odierna ha anche incontrato Enzo Di Giuliantonio, in rappresentanza degli ambulanti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Rustell: storia e origini degli arrosticini abruzzesi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento