rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
Politica

L'assessore Cremonese sul ritorno nella sede storica del mercato dei Colli: "Risultato raggiunto grazie all'ascolto di tutti"

L'esponente di Fratelli d'Italia spiega il lungo lavoro fatto per far sì che il mercato tornasse al suo posto: "Risolte anche alcune criticità su viabilità e accessi grazie al confronto con operatori, associazioni di categoria e residenti"

Il ritorno del mercato nella sede storica dei Colli è frutto “di un lavoro condiviso con associazioni di categoria, operatorie residenti che ci ha permesso non solo di riportarlo lì dove è giusto che stesse, ma anche di farlo con un'organizzazione migliore grazie all'intervento su quelle criticità che soprattutto i cittadini ci hanno segnalato”.

A specificarlo è l'assessore comunale al commercio Alfredo Cremonese confermando che il mercato “nel minor tempo possibile” tornerà al suo posto. Ci si attende, come emerso dall'ultima commissione commercio presieduta da Fabrizio Rapposelli, che ciò avvenga entro Pasqua, ma i tempi potrebbero anche essere più brevi se tutto procederà senza intoppi dato che, aggiunge Cremonese, “ho chiesto di predisporre la delibera di giunta che spero di portare in seduta la prossima settimana. Una volta approvata si passerà alla pubblicazione delle graduatorie, l'assegnazione degli stalli e la conseguente riapertura”.

“Lo avevamo promesso quando per ragioni legate al covid e il distanziamento sociale abbiamo iniziato a lavorare con la consigliera comunale Zaira Zamparelli alla risistemazione del nuovo mercato. Abbiamo ascoltato tutti e ora siamo pronti per mantenere quella promessa”, chiosa l'assessore esponente di Fratelli d'Italia citando la collega di partito finita al centro di uno scontro con gli altri consiglieri comunali che hanno deciso per la sua destituzione da capogruppo.

Un lavoro fatto in modo “certosino”, prosegue Cremonese “perché nella zona nel frattempo sono stati fatti dei lavori. Per questo abbiamo condotto degli studi per sistemare al meglio il mercato andando incontro alle esigenze dei diretti interessati e arrivando a quella bozza definitiva illustrata in commissione dal dirigente Lanfranco Chiavaroli”.

“Era importante riportare il mercato nel suo luogo d'origine anche per mantenere la sua storia e poi perché tanti residenti ce lo hanno chiesto. Un dialogo che ci ha consentito – sottolinea – anche di rivedere la viabilità consentendo il passaggio alle auto nell'arteria principale senza che questo interferisca con il mercato e anche assicurando il passaggio in alcuni accessi come quello della scuola. Una volta aperto verificheremo la bontà degli interventi ed eventuali aggiustamenti da fare”.

Un ringraziamento l'assessore lo fa infine ali uffici e alla polizia locale “che ci ha dato costantemente contributi per meglio organizzare il mercato dei Colli”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'assessore Cremonese sul ritorno nella sede storica del mercato dei Colli: "Risultato raggiunto grazie all'ascolto di tutti"

IlPescara è in caricamento