rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Politica

Mense scolastiche, il centrodestra avverte: "Ora il sindaco acceleri i tempi"

I capigruppo al Comune di Forza Italia e Lega plaudono per la risoluzione della vicenda del servizio mensa ed ora chiedono al sindaco di acceleare l'iter burocratico

Grazie al centrodestra ed alla linea tracciata nella gestione del caso mense scolastiche, si è arrivati ad una soluzione ottimale ma ora il sindaco deve accelerare i tempi burocratici. E' quanto dichiarato dal centrodestra cittadino, con i capigruppo della Lega e di Forza Italia D'Incecco e Antonelli che sottolineano come la Asl abbia accolto positivamente anche la proposta del centrodestra di far portare panino e pasti da casa ai bambini in attesa della ripresa del servizio, prevista per il 22 ottobre dopo che la Serenissima Ristorazione ha accettato l'offerta dell'amministrazione comunale per ottenere l'appalto.

MENSE SCOLASTICHE, RIPARTE IL SERVIZIO

"Ora spetta al sindaco Alessandrini fare in fretta: Forza Italia e Lega chiedono che la misura del ‘panino’ o ‘seconda colazione’ possa essere operativo già da lunedì primo ottobre, in modo da dare una risposta, seppur provvisoria, all’emergenza esplosa quattro mesi fa. È compito del primo cittadino attivare ora la giusta mediazione con i dirigenti scolastici, fermo restando che non si può chiedere alle famiglie di attendere il 22 ottobre, ovvero la data indicata dalla Serenissima per l’apertura del servizio mensa.

Nel frattempo vanno aperti entro quarantotto ore i termini per l’iscrizione degli studenti al servizio mensa in modo da dare alla ditta un’idea concreta di quanti saranno i fruitori del servizio, continuando a garantire massima attenzione anche alle maestranze lavorative che vanno tutelate e che devono poter tornare presto al proprio lavoro”

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mense scolastiche, il centrodestra avverte: "Ora il sindaco acceleri i tempi"

IlPescara è in caricamento