rotate-mobile
Martedì, 21 Maggio 2024
Politica

Medico di base anche per i senza fissa dimora: con il sì della giunta la legge regionale si concretizza

Con il sì della giunta regionale si attua la legge approvata in consiglio a marzo 2023 e di cui primo firmatario è stato Dino Pepe (Pd). Il segretario regionale del partito: "Una legge di civiltà che auspico possa essere replicata a livello nazionale"

È passato un anno da quando la legge regionale per far sì che anche i senza fissa dimora possano avere un medico di base è stata approvata, ma finalmente con il sì della giunta regionale quella legge di cui primo firmatario era il consigliere rieletto del Pd Dino Pepe, si concretizza.

Ad annunciarlo, sottolineando che la proposta trovò al tempo la piena condivisione dell'aula ottenendo il voto unanime, è il segretario regionale del Pd Daniele Marinelli che auspica ora sia d'esempio a livello nazionale.

“È una norma di civiltà, che tende una mano alle fasce più deboli della società e aiuta chi si trova in difficoltà, ad esempio chi avendo perduto la casa ha perso anche la residenza e quindi anche il medico di base – sottolinea -. Va levato un plauso anche al gruppo regionale del Partito democratico e alle strutture territoriali del partito, che hanno affiancato i consiglieri in questo anno e mezzo di lavoro, con l’auspicio che una legge di questo tipo possa essere varata anche a livello nazionale”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Medico di base anche per i senza fissa dimora: con il sì della giunta la legge regionale si concretizza

IlPescara è in caricamento