Politica

Matteo Renzi all’Aurum: "Il mio Pd vinceva, sono stato bombardato per favorire il M5S"

L’ex premier, intervistato dal vice direttore dell'Huffington Post Alessandro De Angelis, ha presentato il suo ultimo libro "Controcorrente"

L’ex premier Matteo Renzi, intervistato dal vice direttore dell'Huffington Post Alessandro De Angelis, ha presentato ieri all’Aurum il suo ultimo libro "Controcorrente". Non è mancata una riflessione del leader di Italia Viva sul suo passato politico:

"Il mio era il Pd che governava 17 regioni. Quel Pd lì era vincente al 41%. Poi i soliti noti hanno preferito bombardare me e aprire la strada al Movimento 5 Stelle e a Salvini. C'è stato un momento in cui il Pd era davvero vincente, ed era quello".

Renzi ha poi aggiunto: "Faremo di tutto per sostenere Enrico Letta: non ho nulla contro di lui e non ho alcun desiderio di rivincita. Però bisogna capire che cosa vuole il segretario del Pd. Perché non possiamo essere un giorno decisivi e un giorno ci sparano addosso. Se siamo decisivi allora ce lo dicano. Dove è possibile abbiamo fatto alleanze di centrosinistra ma bisogna che ci siano candidati che apprezziamo: a Roma siamo per Calenda, a Bologna Isabella Conti ha fatto le primarie e il giorno dopo si è messa a sostenere Lepore come detto, a Napoli siamo con Manfredi".

Soddisfatto dell'incontro il parlamentare abruzzese Camillo D'Alessandro: "È sempre bello che torni il dibattito pubblico. Del resto la politica è confronto e partecipazione, non adesione acritica. Fa bene alla democrazia".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Matteo Renzi all’Aurum: "Il mio Pd vinceva, sono stato bombardato per favorire il M5S"

IlPescara è in caricamento