menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Masterplan: ecco gli interventi previsti a Pescara

Completamento della Stella Maris e della Città della Musica, ma anche potenziamento delle linee ferroviarie Pescara-Chieti e Pescara-L'Aquila. Si potrebbe raggiungere il capoluogo di regione in 80 minuti

Il presidente della Regione Abruzzo, Luciano D'Alfonso, ha incontrato associazioni datoriali e sindacati per illustrare il Masterplan che verrà firmato a Palazzo Chigi entro Natale e che prevede diversi interventi anche per quanto riguarda l'ambito territoriale pescarese.

All'incontro, tenutosi ieri pomeriggio in Regione, erano presenti i rappresentanti di Confindustria, Confapi, Confagricoltura, Coldiretti, CIA, Cna, Confartigianato e Confcommercio, nonchè una delegazione di Cgil, Cisl, Uil e Ugl.

Tra i lavori previsti ci sono il completamento del trasporto su gomma Loreto-Penne, la manutenzione del porto di Pescara, il completamento delle piste ciclabili, l'allungamento della pista dell’aeroporto d’Abruzzo (con relativo potenziamento del volume commerciale), il completamento della Stella Maris a Montesilvano e della Città della Musica a Pescara.

Relativamente alla Stella Maris, ricordiamo che in queste ultime ore la senatrice Chiavaroli e il sindaco Maragno hanno avuto a Roma un incontro con il ministro Giannini.

Per quanto riguarda, invece, la Città della Musica, si tratta di un progetto nato proprio ai tempi in cui D'Alfonso era sindaco di Pescara, e che negli anni è andato avanti a rilento, tra rallentamenti al cantiere e successive ripartenze.

Gli interventi del Masterplan prevedono anche il completamento dei trasporti su ferro Pescara-Chieti e Pescara-L’Aquila. In merito a quest'ultimo collegamento, si parla già da tempo della realizzazione di una nuova bretella ferroviaria a Pratola Peligna che consentirebbe di portare a 80 minuti il tempo complessivo di percorrenza tra i due capoluoghi.

Il vicedirettore generale della Regione, Tommaso Di Rino, ha spiegato che “il Masterplan confluirà in un contratto di sviluppo di cui sarà garante il Presidente della Regione, che avrà dei poteri straordinari per arrivare più rapidamente a conseguire i risultati”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento