menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mascia e Blasioli sui lavori per la nuova caserma dei Carabinieri

Il sindaco Mascia ha annunciato ieri l'avvio dei lavori per la costruzione della nuova caserma dei Carabinieri di Pescara, un progetto più volte rinviato al centro di numerose polemiche. "In soli quattro mesi abbiamo sbloccato il cantiere" dichiara Mascia, al quale replica Blasioli: "Merito del centrosinistra"

"Nel giro di poche settimane saranno aperti, in via Rigopiano, i cantieri per la realizzazione della nuova Caserma dei Carabinieri, e non solo, a breve sbloccheremo anche la situazione per quanto riguarda la caserma della Guardia di Finanza in via Cristoforo Colombo".

Queste le dichiarazioni del sindaco Mascia e del capogruppo del Pdl Sospiri, che hanno sottolineato come, grazie all'impegno della nuova amministrazione comunale, sono stati recuperati i 2,1 milioni di euro stanziati inzialmente per il progetto, poi congelati e cancellati dal governo Prodi.

"Il Comitato Tecnico Amministrativo del Provveditorato Interregionale delle Opere Pubbliche di Lazio, Abruzzo e Sardegna, ha approvato la costruzione del nuovo Comando. In sostanza il Provveditorato ha dato il proprio via libera esecutivo al primo lotto dell’intervento, che riguarda la costruzione delle palazzine alloggi, che saranno situate in via Rigopiano, angolo con via Passo Lanciano, dove sorgerà l’intero complesso" proseguono gli esponenti del Pdl.

"Ci stiamo già attivando per reperire, tramite il caposegreteria Petri, gli altri 2 milioni necessari per completare le strutture degli alloggi, oltre ad aver attivato i canali con il Ministero della Difesa e quello delle Infrastrutture per ottenere a breve la restante parte dei fondi destinati al completamento della caserma" continua Mascia.

Mascia ha poi garantito l'avvio in tempi brevi anche del cantiere per la costruzione della nuova Caserma della Guardia di Finanza.

Ma sulla questione della Caserma dei Carabinieri, è intervenuto anche Antonio Blasioli del PD, che ha subito voluto ribadire l'impegno ed il merito nello sblocco della difficile e complessa situazione della nuova Caserma da parte della vecchia Giunta D'Alfonso.

"Non è assolutamente vero che il Comitato tecnico amministrativo del Provveditorato delle Opere Pubbliche ha approvato solo ora l’intervento relativo al predetto Comando Provinciale dei Carabinieri. La vicenda parte da lontano, quando nel 2003 la Giunta D'Alfonso ereditò da quella Pace la proposta di realizzare la caserma nell'ex camping Albertini, nei pressi della Pineta D'Avalos.  Quella sistemazione però non soddisfava i cittadini e le associazioni ambientaliste, e per questo abbiamo valutato la zona di via Rigopiano, sul terreno degli ex Monopoli." dichiara Blasioli.

"Grazie ad un enorme impegno da parte della Giunta e del sindaco D'Alfonso, riuscimmo ad approvare in Consiglio Comunale, in data 9 giugno 2008, il progetto dell'Architetto Basso. Il 19 giugno 2008 avevamo ufficialmente a disposizione le aree.
Per quanto riguarda i costi, parliamo di una cifra di circa 16 milioni 300 mila euro complessivi.
Mancano quindi altri 12 milioni di euro per la realizzazione e completamente dell'opera, ed i trionfalismi della Giunta per i 2 milioni già stanziati sono davvero inutili" continua l'esponente del PD.

"Saremo pronti a collaborare con la Giunta affinchè nel più breve tempo possibile si attivi, anche mediante i parlamentari abruzzesi eletti a Roma, per reperire questi dodici milioni indispensabili per portare a termine la costruzione di un'opera necessaria e fondamentale per la nostra città" termina Blasioli.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento