rotate-mobile
Politica

Masci sulla villa sequestrata che diventerà un centro di accoglienza: "Legalità e inclusione per migliorare Pescara" [FOTO]

Il sindaco di Pescara ha presentato il progetto di riqualificazione di due edifici sequestrati alla criminalità in via Tavo che saranno utilizzati per fini pubblici e sociali

Il sindaco di Pescara Carlo Masci, con un post sui social, ha voluto commentare la presentazione avvenuta questa mattina primo settembre delle due unità abitative ubicate in via Tavo, sequestrate dalle autorità giudiziare alla criminalità e una volta confiscati, consegnate al Comune per scopi pubblici e sociali. In particolare, nella villa verrà realizzata una casa di accoglienza sociale per persone disagiate fa sapere il primo cittadino, presente sul posto assieme all'assessore Adelchi Sulpizio, e al prefetto Giancarlo di Vincenzo:

"Questa è la villa sequestrata alla criminalità organizzata che ristruttureremo e adibiremo a casa di accoglienza sociale per le persone disagiate. Come abbiamo già fatto per altri quattro immobili, che hanno ospitato 20 senzatetto, che hanno riacquistato la loro dignità, daremo ad altre 20 persone, che non hanno un alloggio e vivono per strada, la possibilità di vivere autonomamente, seguite dalle associazioni di volontariato che operano con il Comune, e di riprendere il proprio percorso di vita. Legalità e Inclusione, due parole chiave per rendere migliore la nostra città. Pescara non lascia indietro nessuno."

${mediaPreview,gallery:16740}

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Masci sulla villa sequestrata che diventerà un centro di accoglienza: "Legalità e inclusione per migliorare Pescara" [FOTO]

IlPescara è in caricamento