Masci replica al sottosegretario Zampa sulla Maratona d'Annunziana: "Chiacchiericcio che non fa onore a chi riveste una carica di governo"

La Zampa, con un tweet, aveva criticato l'organizzazione dell'evento sportivo con oltre 900 partecipanti definendolo «un'ideona geniale per evitare assembramenti»

Il sindaco di Pescara, Carlo Masci, replica a Sandra Zampa, sottosegretario di Stato al ministero della Salute, in merito alle polemiche per lo svolgimento della Maratona d'Annunziana.
La Zampa, con un tweet, aveva criticato l'organizzazione dell'evento sportivo con oltre 900 partecipanti definendolo «un'ideona geniale per evitare assembramenti». 

«Il cinguettio del sottosegretario», scrive il primo cittadino, «è uno stridulo chiacchiericcio che non fa onore a chi riveste una carica di governo, e che in questo ruolo è partecipe attiva di scelte e provvedimenti, di permessi e divieti. Il minimo sindacale richiederebbe che fosse perlomeno informata di quel che fa, di quel che dice e su quello che scrive, soprattutto in merito alla fase decisionale, che peraltro spetta proprio a lei e alla sua compagine di governo, non certamente al sindaco di una città. La stessa alacrità nel digitare un tweet denota davvero un’«ideona geniale», ma da parte sua. È proprio vero che «un bel tacer non fu mai scritto».

Poi il sindaco Masci aggiunge: «Un posto di governo, dovrebbe ben sapere la sottosegretaria Zampa, è un ruolo di responsabilità, che va però assunta e non scaricata con la stessa disinvoltura con cui si parla di cose che si ignorano. Il Governo della sottosegretaria autorizza e nega a colpi di Dpcm e i sindaci sono tenuti a rispettare la Legge secondo prescrizioni e divieti, perché non sono spartitraffico autonomi delle incertezze e delle contraddizioni dell’Esecutivo stesso. La sottosegretaria Zampa guarda il topolino della maratona di Pescara, non vietata da nessun Dpcm e quindi autorizzata proprio dal Governo di cui lei stessa fa parte, e chiude invece gli occhi sulla montagna dei fenomeni nazionali e internazionali del ciclismo e del calcio in cui peraltro i casi di positività al Covid-19 non mancano. Non stupisce pertanto che per le sue improvvide sortite sia stata rimessa in riga persino dal ministro e dal mondo dello sport. Stupisce invece che tra tanti questioni gravi da risolvere dedichi il suo prezioso tempo a scrivere tweet nei quali il moralismo cela l’ignoranza e la facile ironia il difficile momento attraversato dal Paese, con problemi enormi che sono i sindaci a dover affrontare quotidianamente».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Abruzzo zona rossa: ecco l'elenco delle attività che rimarranno aperte

  • Arriva da Montesilvano il primo gel igienizzante per le mani multiuso al 98% naturale

  • Per il Tg1 l'Abruzzo diventa "#zonarozza": la gaffe spopola sul web

  • Furto d'identità a Pescara, il caso finisce a "Le Iene" [VIDEO]

  • Cerbiatto corre sul lungomare sud di Pescara, il video fa il giro del web

  • Uomo ritrovato morto nella sua stanza dal padre anziano, tragedia in viale Bovio

Torna su
IlPescara è in caricamento