Mercoledì, 4 Agosto 2021
Politica

Il sindaco Masci respinge le critiche: "Funziona la chiusura dei locali all'1:30, Pescara scoppiava di gente"

Il primo cittadino commenta il primo sabato sera in zona bianca

Il sindaco di Pescara, Carlo Masci, traccia il bilancio del primo sabato sera vissuto dal capoluogo adriatico in zona bianca.
Il primo cittadino respinge al mittente le critiche relative all'ordinanza che impone la chiusura dei locali all'1:30. 

«Pescara sabato sera scoppiava di gente, e sarà così per tutta l'estate, chi la conosce intimamente sa che sarà proprio così», scrive Masci, «smentite dai fatti tutte le cassandre che continuano da giorni, per motivi politici o piccoli interessi di bottega, a rappresentare falsamente un coprifuoco che non esiste. Pescara non ha bisogno di andare oltre il limite di ciò che può essere accettato da tutti per avere il massimo delle presenze, Pescara ha già tutto per soddisfare le esigenze di chiunque frequenti e viva la città. Divertimento con la massima garanzia di tranquillità, è questo che vogliamo per Pescara, è la ricetta giusta per una città che vuole volare alto e non inseguire ogni genere di pretesa. Abbiamo visto com'è finita un paio di decenni fa al centro storico, dopo che si era andati oltre i limiti, la prima realtà di luogo di intrattenimento del "food and beverage" messa in ginocchio dal caos di una massa di persone fuori controllo nelle ore notturne. Conviene a tutti, anche a quelli, per la verità pochi ma rumorosi, che oggi gridano "al lupo al lupo", una città più ordinata, meno caotica, più accogliente, che ha anche la capacità e la forza di stabilire quando è il momento di dire "ci vediamo domani". Con queste premesse siamo pronti ad ascoltare tutti e a confrontarci con tutti, per il bene di Pescara».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il sindaco Masci respinge le critiche: "Funziona la chiusura dei locali all'1:30, Pescara scoppiava di gente"

IlPescara è in caricamento