Il sindaco Masci sul muro che ricorda i bombardamenti del 1943: "Massima attenzione e rispetto per un simbolo di Pescara"

Il primo cittadino ha chiesto alla polizia municipale massima vigilanza sul monumento alle vittime dei bombardamenti durante la seconda guerra mondiale

Tutelare il muro in corso vittorio Emanuele che ricorda i bombardamenti del 1943 su Pescara. L'appello è stato lanciato dal sindaco Masci con un post sulla sua pagina Facebook, annunciando di aver sentito il comandante della polizia municipale Palestini affinchè quel luogo possa essere attenzionato per evitare danneggiamenti ed episodi di degrado, come segnalato da diversi cittadini nelle scorse settimane.

Il primo cittadino sottolinea l'importanza di quel muro, una testimonianza che permette di ricordare le oltre 5.000 vittime dei bombardamenti del 31 agosto e 14 settembre 1943 durante la seconda guerra mondiale.

Spesso ci passiamo davanti distrattamente, ci dimentichiamo persino che è il simbolo del sacrificio di tanti nostri concittadini, tanto lo vediamo da troppi anni come luogo di bivacco di persone di varie umanità. Ho chiesto al comandante Palestini di avere la massima attenzione per quel luogo di testimonianza e di ricordo, gli ho detto che i pescaresi vogliono vederlo sempre così. I simboli vanno rispettati, per chi ci ha preceduto, per noi, per chi verrà dopo di noi!

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza scomparsa da Montesilvano, l'appello per ritrovarla [FOTO]

  • L'annuncio del presidente Marsilio: "L'Abruzzo torna in zona arancione"

  • Coniugi di Rosciano in quarantena per il Covid escono per fare acquisti: fermati a Nocciano, scatta la denuncia

  • Saturimetro: cos’è, come si usa e perché, proprio ora, è fondamentale

  • Nel nuovo dpcm per il Covid arriva la zona bianca: per l'Abruzzo serviranno meno di 650 contagi a settimana

  • Marta Citriniti, studentessa del liceo Galilei di Pescara, nella nazionale italiana di dibattito regolamentato (Debate)

Torna su
IlPescara è in caricamento