La dedica di Masci per l'inaugurazione dell'ospedale Covid: "Il pensiero va alle vittime invisibili del Coronavirus"

Il primo cittadino è intervenuto durante la cerimonia ufficiale d'inaugurazione della palazzina rossa vicina all'ospedale civile che ospita i malati di Covid19

Dedicare l'ospedale Covid di Pescara alle vittime invisibili, ovvero a tutti i pescaresi e cittadini abruzzesi che hanno perso la vita a causa del Coronavirus, senza nemmeno aver avuto il conforto di una mano stretta o di un abbraccio dai propri cari nel momento del passaggio.

Il sindaco Masci è intervenuto durante la cerimonia d'inaugurazione dell'ospedale Covid di Pescara, nell'ex Ivap in via Paolini di fronte all'ospedale civile. La struttura già da settimane ospita i pazienti affetti da Coronavirus, ma ora i lavori sono stati ultimati ed è completamente fruibile ed a disposizione della Asl che la utilizzerà anche quando l'emergenza sarà finita.

Quando s’inaugura un luogo dove si pongono al centro la vita e la salute delle persone tutti  dobbiamo trarne motivo di gratificazione e di speranza per il futuro. Dedichiamo questa struttura alle vittime invisibili del Covid

Masci ha evidenziato come le promesse fatte nei mesi difficili siano state mantenute, con l'ospedale che è una realtà e che sarà una diga per arginare nuove eventuali ondate di contagi, che tutti ovviamente sperano non ci saranno.

Ho sostenuto già in precedenti circostanze che questa struttura dovrà avere necessariamente un futuro oltre l’emergenza, perchè questa è per tutti noi un’importante occasione per accrescere il prestigio della nostra sanità. L’ospedale Covid di Pescara può e deve diventare infatti un polo d’eccellenza riguardo alle malattie infettive: è il percorso tracciato e in quel tracciato bisogna continuare il cammino, dimostrandoci all’altezza del compito.  

Il sindaco evidenzia come ci siano tutte le capacità professionali in campo medico e scientifico per trasformare l'ospedale in un modello da replicare a livello nazionale, ringraziando i tecnici e l'impresa che hanno lavorato senza sosta.

Ma oggi il mio pensiero non può non andare al ricordo delle tante persone che hanno perso la vita in questa tragica vicenda del Covid. Vittime spesso invisibili, finanche per i loro cari rimasti a compiangerli senza nemmeno aver potuto stringere loro la mano nel momento del passaggio. Questo ospedale va dedicato a loro e alle loro famiglie

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, l'Abruzzo non uscirà dalla zona rossa il 4 dicembre: manca solo l'ufficialità

  • Cosa mangiare per rafforzare le difese immunitarie: 6 alimenti per fare il pieno di energia

  • Covid, dal 29 novembre cambiano i colori delle Regioni: l'Abruzzo resterà zona rossa almeno fino al 3 dicembre

  • L'Abruzzo resterebbe zona rossa fino al 10 dicembre in base al decreto, ma Marsilio punta ad anticipare

  • Tragedia nel Pescarese, pensionato rimasto vedovo si toglie la vita

  • L'Abruzzo rimane zona rossa, tutte le regioni restano nell'attuale fascia di appartenenza

Torna su
IlPescara è in caricamento