menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il sindaco Masci sugli alberi da abbattere in via Pantini: "Progetto approvato dalla giunta Alessandrini"

Il primo cittadino interviene con un post su Facebook in merito alle polemiche relative all'abbattimento di alcuni alberi in via Pantini per il progetto di riqualificazione dell'asse stradale per il completamento della strada pendolo

Il sindaco di Pescara, con un lungo post su Facebook, interviene in merito alle polemiche scatenate dal prossimo abbattimento di alcuni alberi in via Pantini, per consentire il progetto di riqualificazione relativo al completamento della strada pendolo.

Masci ripercorre le fasi del progetto e le relative approvazioni delle delibere, ricordando che l'atto definitivo del 2018 è stato approvato dalla giunta Alessandrini e dunque non è una decisione presa dall'attuale maggioranza ma da sul predecessore, esattamente come per i lavori sulla strada parco per i quali sono state sollevate altre polemiche in merito al presunto abbattimento di alcuni pini.

In quel documento sono indicate puntualmente tutte le piante che dovranno essere abbattute, le motivazioni che giustificano tale operazione, la necessità di piantumazione di un numero di piante pari al triplo di quelle da eliminare per compensarne la perdita, il tutto accompagnato dalle obbligatorie relazioni idrogeologica e paesaggistica e da una corposa documentazione fotografica, come si legge in maniera puntuale alla pagina 6 della citata delibera.

Dispiace molto anche a me vedere abbattere le piante, ma io non ho nessuno strumento per bloccare una procedura arrivata all'ultimo miglio prima dell'inizio dei lavori fornita di tutte le autorizzazioni del caso, un sacrificio che comunque permetterà di ampliare la pineta e di eliminare il passaggio delle auto al suo interno, oltre che di fluidificare il traffico con riduzione delle immissioni di Co2 nell'aria. Non faccio l'ipocrita e non dico che se mi fossi trovato ad approvare quel progetto avrei potuto salvarle, certo ci avrei provato in tutti i modi, ma non posso escludere che l'abbia fatto anche Alessandrini.

Inoltre, spiega Masci, un esponente dei movimenti ambientalisti avrebbe contrassegnato durante le perizie gli alberi da abbattere, ricordando che comunque saranno piantumati il triplo degli alberi abbattuti nella zona della riserva dannunziana, eliminando l'asflato dell'attuale strada che attraversa la pineta.

Possibile che fossero tutti distratti? Non si possono amare gli alberi in base ai nomi dei sindaci. Coerenza e verità sono valori assoluti
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Attenzione al razzo cinese: l'ironia corre sul web [FOTO]

Attualità

Prenotazioni vaccini per la fascia 50-59 anni al via, ecco come fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento