Politica Rancitelli

L'annuncio del sindaco Masci: "Da fine giugno partirà l'abbattimento dei palazzi inagibili in via Lago di Borgiano"

Accelerano i tempi per l'iter necessario ad avviare la demolizione delle palazzine sgomberate nel 2017 in quanto non più agibili

Inizierano  a fine di giugno i lavori di abbattimento delle palazzine inagibili in via lago di Borgiano. Lo ha fatto sapere il sindaco Masci, a seguito del tavolo tecnico tenuto ieri pomeriggio in videoconferenza al quale erano presenti anche il presidente del consiglio regionale Sospiri, l'assessore Del Trecco e i vertici dell'Ater, assieme ai dirigenti comunali.

Il cantiere sarà aperto dunque a inizio estate e si concluderà entro pochi mesi ha spiegato il primo cittadino:

Si tratta solo del primo step di un’azione più ampia che riguarderà nei mesi successivi l’abbattimento del cosiddetto “Ferro di Cavallo”, con la contestuale sistemazione alternativa delle persone che attualmente lo occupano. Tra queste persone non rientrano naturalmente coloro che non hanno titolo a occupare un alloggio, ossia gli abusivi e quanti non hanno più i requisiti di legge. Quest’ultimi riceveranno nei prossimi giorni la comunicazione di decadenza

Si è fatto anche il punto sui fondi necessari e sull'impiego degli 11 milioni di euro di fondi Cipe a disposizione per Rancitelli, considerando che dopo l'abattimento è previsto un piano di riqualificazione con aree verdi, piazze e impianti sportivi per ridare socialità ai residenti, spesso negata dalla presenza della microcriminalità.

Il tavolo tecnico tornerà a riunirsi periodicamente per fare il punto passo a passo rispetto al cronogramma che anche oggi abbiamo confermato

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'annuncio del sindaco Masci: "Da fine giugno partirà l'abbattimento dei palazzi inagibili in via Lago di Borgiano"

IlPescara è in caricamento