Mascherine obbligatorie davanti alle scuole, il centrosinistra: "Masci faccia chiarezza"

Secondo la vicepresidente del consiglio comunale Stefania Catalano e il capogruppo del Pd Piero Giampietro, l'ordinanza del sindaco parla di "obbligo di indossare dispositivi di protezione individuale"

Mascherine obbligatorie davanti alle scuole, il centrosinistra chiede a Masci di "fare chiarezza". Secondo la vicepresidente del consiglio comunale Stefania Catalano e il capogruppo del Pd Piero Giampietro, l'ordinanza del sindaco parla di "obbligo di indossare dispositivi di protezione individuale" , una "terminologia precisa" nella quale "non rientrano le comuni mascherine chirurgiche individuate come dispositivi medici", nè le mascherine "a protezione delle vie respiratorie, specificate nell'articolo 1 del Dpcm del 26 aprile 2020, e che sono entrate ormai nella quotidianità dei pescaresi".

Bisogna chiarire dunque "se si tratta di un'imprecisione dell'ordinanza del sindaco" o se "bisognerà indossare solo mascherine Ffp2 finora poco diffuse e previste obbligatoriamente in alcuni posti di lavoro. Ricordiamo che ogni tipologia di mascherine ha una precisa certificazione: le Ffp2 sono valutate e autorizzate dall'Inail, le chirurgiche che rientrano nei Dm dall'Istituto superiore di sanità".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza scomparsa da Montesilvano, l'appello per ritrovarla [FOTO]

  • L'annuncio del presidente Marsilio: "L'Abruzzo torna in zona arancione"

  • Coniugi di Rosciano in quarantena per il Covid escono per fare acquisti: fermati a Nocciano, scatta la denuncia

  • Saturimetro: cos’è, come si usa e perché, proprio ora, è fondamentale

  • Nel nuovo dpcm per il Covid arriva la zona bianca: per l'Abruzzo serviranno meno di 650 contagi a settimana

  • Marta Citriniti, studentessa del liceo Galilei di Pescara, nella nazionale italiana di dibattito regolamentato (Debate)

Torna su
IlPescara è in caricamento