L'attacco di Mazzocca e Paolucci del Pd: "La giunta Marsilio ha abbandonato le terme di Caramanico"

Il capogruppo alla Regione ed il consigliere e capogruppo comunale del Pd attaccano la giunta regionale per la questione del rilancio e della riapertura del centro termale

Immobilismo, indifferenza e nessun atto concreto per rilanciare le terme di Caramanico e dare risposte a tutta la comunità locale. Duro attacco del Pd con il capogruppo alla Regione Paolucci ed il consigliere e capogruppo Mazzocca alla giunta Marsilio, dopo le risposte dell'assessore Verì all'interrogazione presentata in consiglio regionale ieri 9 giugno.

Secondo Paolucci, di fatto la situazione è ferma ad un anno fa, senza che nulla sia cambiato ed anzi con prospettive preoccupanti per il settore termale di Caramanico, a causa della mancata applicazione del documento tecnico che permetterebbe di allargare l'offerta a prestazioni riabilitative in convenzione con l'azienda sanitaria regionale:

È possibile che nelle oltre 20 rimodulazioni di fondi ereditati o nelle recenti leggi regionali (Cura Abruzzo 1 e 2) volte, a parole, alla ripresa ed al rilancio il Termalismo nostrano non è stato mai considerato? E’ possibile che per il settore termale, dopo tante parole, la Regione non investa neanche un euro dei fondi ereditati?

Mazzocca parla di una comunità completamente abbandonata ed ignorata dalla giunta regionale in un momento drammatico per l'economia, mentre il comune di Caramanico a 10 giorni dalla data annunciata di apertura delle terme e del resort "La reserve" non ha ancora fornito informazioni certe a lavoratori e imprenditori dell'indotto sull'avvio della stazione definendo inaccettabile che un intero paese debba pendere dalle labbra di un'azienda privata che sfrutta una risorsa pubblica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, l'Abruzzo non uscirà dalla zona rossa il 4 dicembre: manca solo l'ufficialità

  • Cosa mangiare per rafforzare le difese immunitarie: 6 alimenti per fare il pieno di energia

  • Covid, dal 29 novembre cambiano i colori delle Regioni: l'Abruzzo resterà zona rossa almeno fino al 3 dicembre

  • L'Abruzzo resterebbe zona rossa fino al 10 dicembre in base al decreto, ma Marsilio punta ad anticipare

  • L'Abruzzo rimane zona rossa, tutte le regioni restano nell'attuale fascia di appartenenza

  • Tragedia nel Pescarese, pensionato rimasto vedovo si toglie la vita

Torna su
IlPescara è in caricamento