Marsilio sul terremoto in Croazia: "Abruzzo pronto a dare supporto, tornano alla memoria giorni drammatici"

Il governatore Marsilio fa sapere che la protezione civile regionale è pronta a dare tutto il supporto alle popolazioni colpite dal violento sisma in Croazia

foto Treviso Today

L'Abruzzo, con la sua protezione civile regionale, è pronta a dare ogni forma di supporto con uomini e mezzi alle località della Croazia colpite dal violento terremoto di oggi 29 dicembre. Lo ha fatto sapere il presidente della Regione Marsilio, commentando la violenta scossa delle 12.19 di magnitudo 6.3 che ha causato vittime nella zona vicino Zagabria. 

"Il terribile terremoto che ha colpito la Croazia riporta alla memoria di noi abruzzesi i tragici giorni vissuti nel recente passato. Per questo motivo i sentimenti di vicinanza con le popolazioni croate, che esprimo a nome personale e dell'intera giunta regionale abruzzese, sono sentiti e sinceri".

Marsilio evidenzia come, in un momento già difficile per la pandemia, queste popolazioni siano ora messe nuovamente a dura prova. Il terremoto è stato percepito distintamente lungo tutta la costa adriatica italiana, ed anche a Pescara ed in molte zone costiere abruzzesi. La scossa è arrivata anche nei laboratori all'interno del Gran Sasso. Gli operatori si sono accorti distintamente del sisma per la notevole sensibilità degli strumenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza scomparsa da Montesilvano, l'appello per ritrovarla [FOTO]

  • L'annuncio del presidente Marsilio: "L'Abruzzo torna in zona arancione"

  • Coniugi di Rosciano in quarantena per il Covid escono per fare acquisti: fermati a Nocciano, scatta la denuncia

  • Saturimetro: cos’è, come si usa e perché, proprio ora, è fondamentale

  • Nel nuovo dpcm per il Covid arriva la zona bianca: per l'Abruzzo serviranno meno di 650 contagi a settimana

  • Marta Citriniti, studentessa del liceo Galilei di Pescara, nella nazionale italiana di dibattito regolamentato (Debate)

Torna su
IlPescara è in caricamento