Politica

Marsilio in vista degli stati generali sull'economia: "Abruzzo agganci ripresa e faccia da traino in fase post pandemia"

Gli stati generali sull'economia della nostra regione sono in programma venerdì 24 e sabato 25 settembre all'Aurum

«Abruzzo agganci ripresa e faccia da traino in fase post pandemia, prezioso il confronto con personalità di profilo».
A dirlo è il presidente della giunta regionale, Marco Marsilio, alla vigilia dell'Abruzzo Economy Summit in programma all'Aurum di Pescara venerdì 24 e sabato 25 settembre.

«Con gli stati generali dell’economia abruzzese intendiamo stimolare una riflessione con personalità di altissimo spessore, per comprendere dove va il mondo, e dove si colloca l'Italia e la nostra regione, in questa fase di post-pandemia. Sarà focalizzata l'attenzione sui problemi che ci troviamo ad affrontare, individuando la strategia per agganciare il treno della ripresa ed anche su come esserne da traino», aggiunge Marsilio.

La due giorni, incentrata sui temi della crescita e dello sviluppo, è organizzata dalla società di comunicazione Mirus, in collaborazione con Regione Abruzzo e Confindustria Chieti Pescara. Media partner Il Sole 24 Ore.

«Ci attendiamo molto dal confronto con persone di così alto profilo», prosegue Marsilio, «sia decisori politici, sia economisti e protagonisti del sistema bancario e del credito, e ancora imprenditori in prima linea, uomini e donne che fanno l'economia concreta del nostro territorio, con i quali è necessario ed è giusto confrontarci per agganciare il treno». Per il presidente della giunta regionale tra i temi al centro della riflessione ci sarà «quello di una normativa nazionale che ponga un freno alle delocalizzazioni, come quella avvenuta alla Riello di Cepagatti, che ha inteso trasferirsi in Polonia, pur non essendo in una situazione di crisi”. “Sarà poi necessario che il governo nazionale sterilizzi il paventato caro bollette dell’energia elettrica, addirittura fino al 40%. Un simile incremento non si è verificato nemmeno negli anni '70, quando ci fu la crisi petrolifera».

Marsilio conclude indicando un'altra priorità per la nostra regione: «È arrivare in tempi celeri all’istituzione della Zona economica speciale, recuperando il tempo perduto negli anni passati, essendo essa uno strumento decisivo per rendere competitivo il nostro territorio. Importante sarà spendere bene e presto i fondi del Pnrr, e anche i fondi europei ordinari della programmazione 2021-2027 che sta per iniziare. A questo proposito, contiamo di presentare ad ottobre i nostri piani operativi, e a stretto giro i piani effettivi di spesa».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marsilio in vista degli stati generali sull'economia: "Abruzzo agganci ripresa e faccia da traino in fase post pandemia"

IlPescara è in caricamento