Marsilio su Rai Uno parla dell'emergenza Covid: "Temo che tra 10-15 giorni saremo tutti in zona rossa" [VIDEO]

Il governatore della Regione è intervenuto durante la trasmissione di Rai Uno "Oggi è un altro giorno"

Velocizzare gli interventi di distribuzione delle risorse dal Governo alle Regioni, per affrontare subito una situazione che è paragonabile a una guerra. Così il presidente della Regione Marsilio è intervenuto durante la trasmissione di Rai Uno "Oggi è un altro giorno", parlando della situazione abruzzese dopo la decisione del Governo di inserirla a partire dall'11 novembre nelle zone a fascia arancione per il rischio derivante dalla pandemia.

Secondo Marsilio, il governo deve ragionare come un'economia di guerra e non con esitazioni e ritardi che in questa fase possono essere determinanti e catastrofici per l'andamento della pandemia. Il governatore ha nuovamente parlato di un "metodo sovietico" adottato dal Governo quando con il Dl Rilancio a maggio ha stanziato i fondi per l'edilizia sanitaria rendendoli effettivamente disponibili solo il 30 ottobre. Secondo Marsilio ci sarebbero almeno altre 3-4 regioni con indice Rt di contagio più alto dell'Abruzzo così come una più alta percentuale di occupazione dei posti letto di terapia intensiva e che non sono in zona arancione. ma non ne vuole discutere perché secondo lui entreremo tutti a breve in zona rossa:

«Temo, che questo discorso dei colori sarà superato, visto il ritardo accumulato di 4-5 mesi e non avendoci messo nelle condizioni di poter reggere l'urto della seconda ondata, tra 10-15 saremo tutti in zona rossa». 

Replicando a chi commentava il diverso atteggiamento e le diverse scelte fatte dalla Regione ha replicato:

"Le Regioni hanno sempre condiviso in tutti questi mesi le soluzioni da proporre al Governo. Purtroppo se pero' quando il Governo le consulta, cosa che facciamo anche troppo, e queste in modo unanime presentano proposte e soluzioni, poi fa altro: e' questo il principio di leale collaborazione? Il Governo ha la legittimità, l'autorità e il potere di decidere. Va bene, pero' poi si deve anche assumersi la responsabilità di scelte fatte rispetto alle idee diverse che avevano le Regioni e non cercare di scaricarla su queste"

Il video dell'intervento di Marsilio (da 1:11.00 circa): https://www.raiplay.it/video/2020/11/Oggi-e-un-altro-giorno-a069c943-a719-4302-a32e-c9b10dd12c8d.html

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esplosione e forte boato al confine fra Pescara e Montesilvano: sul posto i vigili del fuoco

  • "Il caffè è compagnia, così non si può lavorare": bar di Montesilvano preferisce chiudere

  • Covid, dal 29 novembre cambiano i colori delle Regioni: l'Abruzzo resterà zona rossa almeno fino al 3 dicembre

  • Addio a Guido Filippone, Cepagatti piange il suo "Barone"

  • Diego Armando Maradona e l'Abruzzo, ecco la foto con lo chef Quintino Marcella

  • Saturimetro: cos’è, come si usa e perché, proprio ora, è fondamentale

Torna su
IlPescara è in caricamento