menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Marsilio al Governo sulla zona rossa in Abruzzo: "Cambiare i tempi di passaggio per evitare penalizzazioni"

Il governatore della Regione ha ribadito la richiesta ai ministri Speranza e Boccia sostenuta da tutti i presidenti di rivedere i criteri per il passaggio da una fascia di rischio all'altra

Ridiscutere i criteri e soprattutto i tempi per il passaggio da una zona all'altra di rischio per il Coronavirus. Nuovo appello da parte del presidente della Regione Marsilio al Governo e ai ministri Speranza e Boccia, sul tema già sollevato ieri 30 novembre durante la conferenza delle Regioni per discutere del nuovo dpcm che entrerà in vigore dal 4 dicembre.

Marsilio in particolare, supportato anche dagli altri presidenti, chiede che vengano cambiate le tempistiche per passare da una zona di maggiore rischio ad una di rischio inferiore, come nel caso dell'Abruzzo che spera il 4 dicembre di poter entrare in zona arancione.:

C’è un’evidente asimmetria nel passaggio da una fascia a un’altra: quando si tratta di passare in una fascia di maggior rischio, la relativa classificazione avviene immediatamente, mentre il processo contrario comporta non meno di 21 giorni (almeno stando all’interpretazione e all’applicazione del dpcm 3/11 che ne ha fatto il Ministero).

Insieme agli altri presidenti, ho chiesto una valutazione più possibile e più ancorata ai dati reali, piuttosto che restare vincolati a un calendario rigido che può produrre esiti paradossali e penalizzazioni ingiustificate. Su questo tema, il confronto con il Ministro Speranza proseguirà nei prossimi giorni in vista della scadenza dell’ordinanza ministeriale vigente.

Ricordiamo che l'Abruzzo, anche se i dati dovessero confermare o rafforzare il calo dei contagi e dei ricoveri, potrebbe tornare in zona gialla solamente attorno al 18 dicembre.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento