rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Politica

Marsilio sui fondi Pnrr: "Fondamentale indirizzare le risorse nel modo giusto e più utile"

Il presidente della Regione è intervenuto all'’Aquila, all’Auditorium del Parco, al convegno “Ricostruire l’economia”

L'utilizzo delle risorse del Pnrr è fondamentale per raggiungere gli obiettivi fissati dal territorio abruzzese. A dirlo il presidente della Regione Marco Marsilio, intervenuto durante il convegno all'Aquila Ricostruire l’economia” organizzato per un confronto sul pacchetto di misure per le aziende previste nel Fondo complementare del Pnrr per lo sviluppo delle aree del centro Italia colpite dal sisma nel 2009 e nel 2016.

Cruciale sarà mantenere alta la capacità di dialogo e sarà importante come le somme saranno spese, soprattutto per le regioni del centro sud come l'Abruzzo che inseguono da tempo qualità, l’innovazione, l’esclusività, il design, la raffinatezza.

Presenti anche il commissario sisma 2016 Giovanni Legnini e il capo struttura sisma 2009, Carlo Presenti e l’assessore al Bilancio, Guido Quintino Liris.  Inoltre, in qualità di relatori, il direttore del dipartimento della presidenza della Regione Abruzzo, Emanuela Grimaldi, il commissario Zes Abruzzo, Mauro Miccio, il consigliere politico del ministero per il Sud e la coesione territoriale Paolo Russo, l’esperto della struttura sisma 2016 Romano Benini, il responsabile funzione incentivi e innovazione Invitalia Ernesto Somma, e il direttore generale incentivi del Mise, Giuseppe Bronzino.

“Il fondo complementare che si somma al piano di governo deve rappresentare un ponte tra la rigenerazione di territori fragili e il rilancio socioeconomico. Le risorse devono essere integrate in luoghi che hanno subito devastanti emergenze e che si preparano ad affrontare gli effetti “collaterali” di una guerra che si è accesa nel cuore dell’Europa”. Marsilio poi ha spiegato come per la ricostruzione post sisma 2016/2017 l'Abruzzo ha visto una forte crescita e accelerazione che permetterà di completare una ricostruzione reale e concreta del territorio.

"Le imprese, per stare al passo con i mercati sempre più specializzati, vogliono investire in innovazione di processo e di prodotto, in ricerca e, sempre più spesso, in efficienza energetica. Ci stanno implorando di migliorare il ricorso dell’accesso al credito che, soprattutto per le micro e piccole, è reso asfittico da un sistema bancario ingessato per i timori legati al mancato rimborso alle scadenze. Se concediamo percentuali di aiuto a fondo perduto tanto alte  non invitiamo gli imprenditori a ingegnarsi per studiare bene come e dove investire: facciamo una sorta di assistenzialismo, rispondendo ad un legittimo grido di dolore che si alza da queste aree ma che non si risolve buttando fiumi di denaro in iniziative sbagliate”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marsilio sui fondi Pnrr: "Fondamentale indirizzare le risorse nel modo giusto e più utile"

IlPescara è in caricamento