menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'annuncio del governatore Marsilio: "Dal 7 gennaio l'Abruzzo sarà zona gialla"

Il governatore è intervenuto sulla questione delle zone per il rischio Covid a margine della conferenza stampa riguardante l'approvazione del bilancio

Il presidente della Regione Marsilio si è detto convinto che già dal 7 gennaio l'Abruzzo sarà classificato in zona gialla. Lo ha detto oggi a margine della conferenza tenuta per presentare il bilancio di previsione e la legge di stabilità approvata nella notte. Marsilio si basa su due elementi, ovvero l'ordinanza della zona arancione scaduta il 27 dicembre e i dati che già prima di Natale erano compatibili con la zona gialla.

Attualmente, ricorda il governatore, il tasso di positività dei tamponi è quasi la metà rispetto a quello nazionale, fra il 4 e 6% a fronte del 10% circa di quello nazionale:

Continueremo lo screening sul territorio, un'opera di setaccio che mira ad intercettare quante piu' persone possibile. Il 2 gennaio parte Pescara e subito anche Chieti. Quando il dpcm delle festivita' scadrà noi saremo gialli. Immagino che i primi di gennaio si riunirà la Cabina di regia per decidere, ma i dati che stiamo trasmettendo sono largamente compatibili con la tendenza in corso di progressivo miglioramento del quadro e pensiamo di aver affrontato bene situazione critica ed emergenziale"

Il decreto del Governo riguardante le zone rosse e arancioni disposte in tutta Italia per le festività natalizie scade il 6 gennaio, mentre il 15 gennaio scadrà quello relativo alle chiusure per le singole categorie produttive. Per la scuola, dal 7 gennaio si tornerà sui banchi per tutte le classi comprese le scuole superiori che però avranno la didattica a distanza al 50%.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento