menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Marsilio a Skytg24: "Per l'Abruzzo sarebbe un disastro tenere chiusi gli impianti sciistici" [VIDEO]

Il Governatore è intervenuto questa mattina su Skytg24: "Abbiamo anticipato la chiusura proprio per salvare il Natale e la stagione invernale"

Il presidente della Regione Marsilio è intervenuto questa mattina a Skytg24 in merito alla situazione per quanto riguarda l'apertura degli impianti sciistici in vista dell'inizio di dicembre, tradizionale momento per l'apertura delle piste e l'afflusso di utenti. Il Governatore ha spiegato come in Abruzzo si trovino i principali impianti del centro sud Italia, e dunque è fondamentale e cruciale riuscire a garantire un'apertura, nella massima sicurezza e rispettando i protocolli anti contagio per il Covid, per un'economia della neve che pesa in modo importante sul bilancio delle attività nella nostra Regione, e che concentra in pochi mesi un volume d'affari importante.

"Non riaprire gli impianti sarebbe un disastro per tutto l'Abruzzo, e per questo noi abbiamo voluto giocare d'anticipo con le chiusure dichiarando la zona rossa diversi giorni prima rispetto a quanto fatto dal Governo, proprio per cercare di arrivare il prima possibile al momento del calo dei contagi e al ritorno di una situazione sotto controllo nelle strutture ospedaliere. L'obiettivo è proprio quello di sconfiggere il virus e poter salvare a livello economico il Natale e la stagione invernale"

Marsilio poi è tornato sull'attuale scenario sanitario in Abruzzo sul fronte dei contagi:

"Abbiamo avuto qualche giorno di stallo sul fronte dei ricoveri ordinari e delle terapie intensive e qualche nuovo accesso nelle ultime ore. Confidiamo che con la zona rossa la prossima settimana la curva possa iniziare ad invertirsi non solo per i nuovi contagi ma soprattutto per il carico sul sistema ospedaliero"

Infine il presidente torna sulla questione dei ristori e del prossimo periodo natalizio:

"Se il Governo dovesse decidere che dobbiamo stare tutti chiusi in casa, dovrà prima garantire i giusti ristori e i paracaduti economici per le attività che risentiranno in maniera più o meno incisiva delle restrizioni"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento