Marcozzi accusa Testa di sessismo: scoppia la polemica per una frase del capogruppo di Fdi alla consigliera

La polemica è nata dopo una frase che il capogruppo alla Regione di Fdi ha rivolto nei confronti della capogruppo regionale pentastellata

Scoppia la polemica con un botta e risposta fra il capogruppo del M5s alla Regione Marcozzi e il capogruppo di Fdi Testa. Lo scontro a distanza è iniziato a seguito di una frase che il consigliere Testa ha rivolto alla capogruppo pentastellata.

La stessa Marcozzi ha riferito dell'episodio parlando di una frase vergognosa che ha poi riportato:

È fortemente raccomandato alla Marcozzi di godersi quanto di più bello e importante nella vita: l’arrivo del bebè che le consentirà di tornare più carica e con nuova linfa politica. Sarà la benvenuta

La consigliera ha parlato di una frase grave e di stampo sessista, un'offesa a tutte le donne che ogni giorno lavorano e portano avanti la Regione e il Paese in un periodo difficile come quello dell'emergenza Covid:

Sarei anche curiosa di sapere se gli stessi inviti a rimanere a casa durante la gravidanza li abbia rivolti anche al suo Capo politico Giorgia Meloni nel corso della propria gravidanza: forse no, perché in quei giorni Testa militava ancora in Forza Italia, e il suo punto di riferimento sul modo in cui si trattano le donne era probabilmente Silvio Berlusconi. Dal canto mio, interesserò la commissione pari opportunità di Regione Abruzzo e denuncerò l'accaduto. Pensavo che nel 2020 questo modo di ragione fosse ormai superato

Il capogruppo di Fratelli d'Italia Testa ha voluto replicare alle dichiarazioni della Marcozzi, sottolineando come la pentastellata avrebbe strumentalizzato politicamente un semplice augurio sottolineando come la stessa frase sia stata inserita in un comunicato del 27 ottobre passando completamente inosservata, e invece ora viene utilizzata per fini di propaganda politica:

Accade, invece, che a seguito di un’altra mia nota stampa, diramata nella giornata di ieri, in cui parlavo del conclamato astensionismo del M5s in Consiglio regionale, la Marcozzi ha pensato bene di non rispondermi nel merito ma di spostare l'attenzione sul vecchio comunicato, per trovare evidentemente un appiglio politico. Peccato che non ce ne sia neanche l’ombra. Ciò detto, resto convinto di non aver speso nessuna parola disonorante nei confronti della collega. Non è nella mia indole, non
mi è mai accaduto, neanche per sbaglio, in tutta la mia carriera politica e ne stia certa Marcozzi, non mi accadrà mai

Testa poi evidenzia come lui stesso sia stato invece offeso dalle parole della Marcozzi che lo ha definito "privo di idee" chiedendo a tutta l'opposizione di tornare a trattare temi seri e importanti come quelli del Covid in questo momento drammatico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Abruzzo zona rossa: ecco l'elenco delle attività che rimarranno aperte

  • Arriva da Montesilvano il primo gel igienizzante per le mani multiuso al 98% naturale

  • Per il Tg1 l'Abruzzo diventa "#zonarozza": la gaffe spopola sul web

  • Ordinanza zona rossa falsa sui social, il chiarimento della Regione Abruzzo

  • Furto d'identità a Pescara, il caso finisce a "Le Iene" [VIDEO]

  • Cerbiatto corre sul lungomare sud di Pescara, il video fa il giro del web

Torna su
IlPescara è in caricamento