rotate-mobile
Politica

Marcozzi sul pronto soccorso: "Disagi continui e nessuna programmazione, dalla giunta chiarimenti sull'esternalizzazione dei servizi"

La consigliera regionale e presidente della commissione d'inchiesta sull'emergenza idrica interviene dopo i disagi registrati il 10 ottobre in pronto soccorso a Pescara

Soluzioni chiare, una programmazione a lungo termine e un serio piano di assunzioni. Sono queste le richieste della consigliera regionale Sara Marcozzi, presidente della commissione d'inchiesta sull'emergenza idrica, riguardanti il pronto soccorso di Pescara, dopo i problemi registrati il 10 ottobre a causa del sovraffollamento. La Marcozzi poi si chiede come sia possibile affidare esternamente un servizio di assistenza per codici bianchi e verdi per soli tre mesi al costo di 200 mila euro:

"Sono problematiche su cui chiamerò a rispondere l’assessore alla sanità di Regione Abruzzo Verì in consiglio regionale con un’interpellanza che ho già depositato e che arriverà in aula nelle prossime sedute. Non è accettabile che, a fronte di problematiche denunciate da anni e ormai note a tutti, si continuino a cercare con fondi pubblici soluzioni temporanee i cui benefici sono tutti da dimostrare, come peraltro mai smentito dai vertici sanitari della Regione. Esternalizzare servizi sulla salute dei cittadini per un periodo così breve, alla conclusione della stagione estiva in cui è ragionevole aspettarsi un incremento di richiesta di prestazioni, è una decisione che richiede spiegazioni precise. La carenza negli organici richiederebbero investimenti puntuali per aiutare il personale sanitario impegnato ogni giorno in corsia. Così come deve essere tutelato il diritto degli utenti di essere curati in tempi adeguati e senza essere spostati da un posto all’altro della nostra regione. Sono due battaglie complesse che richiedono strumenti adeguati”.

Per la consigliera dopo tre anni di governo dal centrodestra ci si deve aspettare qualcosa di più, una visione chiara per le soluzioni ai problemi gravi che vive il nostro territorio, a partire dai disagi cronici nel pronto soccorso di Pescara.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marcozzi sul pronto soccorso: "Disagi continui e nessuna programmazione, dalla giunta chiarimenti sull'esternalizzazione dei servizi"

IlPescara è in caricamento