Giovedì, 23 Settembre 2021
Politica

Antonelli (Forza Italia) attacca: “Basta con gli sperperi del Comune e di Attiva”

Duro comunicato stampa del capogruppo di FI: "Circa diecimila euro al mese sborsati dal Comune di Pescara per permettere alla Attiva Spa di utilizzare in affitto un mezzo autospurgo privato per la presunta pulizia dei tombini"

Circa diecimila euro al mese sborsati dal Comune di Pescara per permettere alla Attiva Spa di utilizzare in affitto un mezzo autospurgo privato per la presunta pulizia dei tombini. È l’ultima spesa emersa dai conti di Attiva e Comune e che ora chiederò di discutere nel corso della Commissione Affari Generali per capire l’utilità e competenza di tale iniziativa, e soprattutto chi è che paga effettivamente, ovvero se è il Comune oppure la Attiva, facendo comunque ricadere tale salasso sulla Tari, ovvero sulle tasche dei pescaresi”. La denuncia è arrivata dal Capogruppo di Forza Italia Marcello Antonelli informato della vicenda.

Dopo gli ultimi episodi di allagamento della città in seguito al maltempo, sembra che l’assessore ai Lavori pubblici abbia espresso il proprio disappunto in quanto, stando agli uffici tecnici, parte della responsabilità di quegli allagamenti era da imputare alla mancata pulizia di tombini e caditoie – ha detto Antonelli – Di conseguenza Attiva avrebbe deciso di far partire una capillare opera di pulizia dei tombini, ma a spese dei cittadini di Pescara. Ovvero: per tale opera occorre un mezzo autospurgo che Attiva non ha nel proprio parco mezzi, e quindi la società, alla data del 13 febbraio, ha chiesto alcuni preventivi ad aziende private, accettando quindi l’affitto di un mezzo alla modica cifra di 100 euro per ogni ora di utilizzo, con una spesa media di 400 euro al giorno, ovvero circa 10mila euro mensili”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Antonelli (Forza Italia) attacca: “Basta con gli sperperi del Comune e di Attiva”

IlPescara è in caricamento