Mercoledì, 23 Giugno 2021
Politica

Manoppello: sindaco ed assessori si aumentano lo stipendio, è polemica

La giunta comunale del sindaco De Luca ha deciso di annullare la riduzione del 30% delle indennità entrata in vigore per il dissesto finanziario. L'aumento costerà alle casse comunali 12 mila euro in più all'anno

Aumento del 30% delle indennità e gettoni di presenza del sindaco, assessori e consiglieri comunali. A Manoppello la giunta ha deciso di annullare la riduzione avvenuta dopo il mancato rispetto del Patto di Stabilità. L'aumento fra l'altro è retroattivo fino al 5 giugno, data di insediamento della nuova giunta dopo le elezioni comunali.

Secondo la giunta, l'aumento è legittimo in quanto per una sentenza del Consiglio di Stato la riduzione va applicata solo agli amministratori in carica durante la violazione del Patto di Stabilità. Per le casse comunali si tratta di un costo pari a 12 mila euro annui in più.

Protestano le opposizioni che parlano di un aumento ingiustificato e di una mancanza totale di responsabilità da parte della giunta e del sindaco. Inoltre, secondo i consiglieri di minoranza, l'aumento non è legittimo in quanto alcuni amministratori fra cui lo stesso sindaco De Luca erano in carica anche al momento dello sforamento del patto. Il caso a quanto pare sarà inviato alla Corte dei Conti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Manoppello: sindaco ed assessori si aumentano lo stipendio, è polemica

IlPescara è in caricamento