rotate-mobile
Martedì, 9 Agosto 2022
Politica

Manifesto contestato, il consigliere regionale D'Incecco: "Piena solidarietà all'associazione Audere Semper"

Il consigliere regionale della Lega, Vincenzo D'Incecco, prende posizione in merito all'accusa di strumentalizzazione dell'Anpi sul 6x3 in ricordo dei martiri delle Foibe

«Piena solidarietà all'associazione Audere Semper».
A esprimerla è il consigliere regionale Vincenzo D'Incecco che prende posizione in merito all'accusa di strumentalizzazione dell'Anpi sul manifesto 6x3 in ricordo dei martiri delle Foibe.

«Mi sembra un paradosso che liberi cittadini di una libera associazione, non possano esprimere un concetto semplice e solidale ovvero ricordare i martiri delle Foibe, tra l'altro non appropriandosi indebitamente di uno spazio, ma pagandolo», scrive D'Incecco, «e chi li taccia di intolleranza sono quelli che, a ben vedere, aizzano gli animi contro chi ha espresso una solidarietà avvalendosi di una libertà di espressione che, invece, vuole essere imbavagliata additandola come strumentale. Questo atteggiamento genera evidentemente odio, lo stesso odio evidenziato da coloro che hanno lasciato sul manifesto stesso parole poco edificanti e che nulla hanno a che vedere con i sentimenti a cui vorrebbero fare credere di ispirarsi. E ancora di più il vero paradosso è aver trasformato le vittime in carnefici».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Manifesto contestato, il consigliere regionale D'Incecco: "Piena solidarietà all'associazione Audere Semper"

IlPescara è in caricamento